Informativa sui Cookie

“VISIONI FUORI RACCORDO” il cinema al Teatro Palladium

In Eventi al Cinema

Stagione artistica 2017/2018

VISIONI FUORI RACCORDO – Rome Documentary Fest
X EDIZIONE – 2017

Sabato 18 e Domenica 19 Novembre 2017

Teatro Palladium – Università Roma Tre
Piazza Bartolomeo Romano 8, 00154 Roma

Approda al Teatro Palladium, per le ultime due serate, VISIONI FUORI RACCORDO – ROME DOCUMENTARY FEST,  l’unico festival  romano dedicato al cinema documentario con film italiani e internazionali in anteprima a Roma ed eventi speciali, che quest’anno compie dieci anni e anche per questa edizione proporrà storie e linguaggi lontani dalle mappe conosciute continuando a indagare i confini sia fisici che simbolici dell’essere umano e dei suoi spazi.

“Si può mappare un territorio partendo dai centri, dalle aree consolidate. Oppure si può tentare una cartografia meno convenzionale, attraversando i confini, perlustrando le pieghe irrisolte, sostando nei non-luoghi in continua ridefinizione. Il territorio di Visioni fuori Raccordo è il cinema documentario e la nostra ricerca, edizione dopo edizione, ha preferito di gran lunga questa seconda strada” afferma il direttore artistico Luca Ricciardi “Questi dieci anni sono non solo  un traguardo ma confermano anche una riflessione e uno sguardo che osserva lo stato della produzione documentaristica a partire dagli approcci e dalle opere che si mettono in discussione e che, facendolo,  interrogano le  forme espressive consolidate. Se c’è un comune denominatore nella varietà di scelte che compongono la selezione di questa decima edizione del festival, è proprio quello dello stupore verso l’inatteso, nel racconto e nei suoi linguaggi”. 

Visioni fuori raccordo è organizzato e prodotto dall’Associazione LABnovecento con il patrocinio della Roma Lazio Film Commision, è sostenuto da Regione Lazio – Assessorato alla Cultura e da SIAE – Società Italiana Autori ed Editori, ed è realizzato grazie alla collaborazione di: Moving Docs – DOC ITRoad TelevisionThalia GroupArchivio Audiovisivo del movimento operaio e democratico;Istituto SvizzeroCinema del RealeUniversità degli Studi Roma Tre. E’ anche partner della mostra  “CECILIA MANGINI – VISIONI E PASSIONI. Fotografie 1952-1965” in corso fino al 30 novembre al Museo delle Civiltà – Arti e Tradizioni Popolari di Roma.

Di seguito il programma del 18 e 19 novembre al Palladium, che vedrà anche svolgersi, domenica alle ore 22, la premiazione dei documentari vincitori del concorso.

Sabato 18 novembre

Ore 16.00
THE FIRST SHOT, di Federico Francioni e Yan Cheng
CONCORSO ITALIANO / anteprima romana, Italia/Cina, 2017, 76’
Tre esistenze distanti e differenti colte nella stessa tensione: la ricerca della propria identità in un presente di continua trasformazione. Ognuno di loro nato dopo il 1989, la fine di tutte le rivoluzioni. Alle loro spalle una storia contraddittoria, di sofferenze e continue trasformazioni, dalla caduta dell’Impero all’era moderna, che ha inizio col primo sparo rivoluzionario, il 10
ottobre 1911.

Ore 18.00
BOBBI JENE, di Elvira Lind
VISIONI INTERNAZIONALI HOMELANDS
anteprima romana, USA/Danimarca/Israele, 2017, 96’
Bobbi Jene Smith ha lasciato gli Stati Uniti per unirsi alla Batsheva Dance Company di Tel Aviv, dove ha trovato un maestro nel coreografo Ohad Naharin, creatore del Gaga, il “linguaggio del movimento”. Star della compagnia, Bobbi ha anche trovato l’amore con un collega, Or. Eppure, dopo dieci anni in Israele, non si sente a casa né soddisfatta: decide di tornare negli Stati Uniti. Il film di Elvira Lind è un percorso emozionante in questo momento di transizione, e segue la costruzione della nuova, originale coreografia di Bobbi mentre l’artista fa i conti con la vita a San Francisco e con le difficoltà di una relazione a distanza. Un film pieno di grazia che incarna nella poesia del corpo la danza più difficile della vita, quella delle relazioni e della realizzazione di sé.
In collaborazione con il network europeo @Moving Docs di cui @Doc/it – Associazione Documentaristi Italiani fa parte, volto alla distribuzione congiunta di documentari in Europa attraverso innovative strategie di sensibilizzazione del pubblico.

Ore 20.00
THE PRISON IN TWELVE LANDSCAPES, di Brett Story
VISIONI INTERNAZIONALI HOMELANDS 
anteprima nazionale, Canada, 2016, 90’
Il numero dei detenuti negli Stati Uniti cresce di giorno in giorno, eppure non si parla mai di questo complesso sistema di detenzione che diventa sempre più invisibile. Dalle montagne della California dove delle detenute sono impegnate come Vigili del fuoco, a un magazzino nel Bronx che vende esclusivamente oggetti per detenuti, a una sperduta città mineraria che spera di sopravvivere grazie ai nuovi impieghi legati ad una prigione, agli ex-detenuti campioni di scacchi che giocano in un parco pubblico a New York: la regista fa un grande affresco del paese senza farci mai entrare in un Istituto penitenziario, ma piuttosto portandoci in quei luoghi dove non ci aspetteremmo mai di trovarlo, attraverso un viaggio dal forte impatto visuale.  

Ore 22.00
IL PRINCIPE DI OSTIA BRONX, di Raffaele Passerini
CONCORSO ITALIANO / anteprima romana, Italia, 2017, 61’
Due attori rifiutati dal teatro, dall’Accademia e dal cinema, decidono di trasferire il proprio palco sulla spiaggia nudista di Capocotta, Ostia. Qui arriva gente che ha voglia di sentirsi libera. Grazie alla perseveranza della loro poetica, che vede nel fallimento una nuova forma di vittoria, Dario e Maury si guadagnano, in 20 anni, l’affetto di un pubblico fedele, e i titoli di Principe e Contessa. Estate dopo estate, i due inventano e filmano un vasto repertorio di scene in cui brucia l’amara mancanza di un palco vero, “che solo i grandi geni italiani, sono autorizzati a calcare”.

**********

Domenica 19 Novembre 

Ore 16.00
SIMPLEMENTE ESTAMOS AQUÍ, di Tommaso Lusena De Sarmiento e Simone Carnesecchi
CONCORSO ITALIANO / anteprima romana, Messico/Italia, 2017, 70’
Simplemente Estamos Aquí, rappresenta una speranza, la capacità umana di comprendere che tutti noi abbiamo un luogo in questo pianeta, rispettando etnie e provenienza. Un documentario che cerca di avvicinare lo spettatore a quell’energia sacra del deserto di Wirikuta, attraverso la storia di un uomo e del suo particolare punto di vista, presentandoci il cammino del cambiamento, affrontato con rispetto e amore per la terra e per i suoi abitanti!

Ore 18.00
GHOST HUNTING, di Raed Andoni
VISIONI INTERNAZIONALI HOMELANDS
anteprima romana, Palestina/Francia/Svizzera/Qatar, 2017, 94’
Con l’intenzione di affrontare i fantasmi che lo perseguitano, il regista palestinese Raed Andoni riunisce un gruppo eclettico di ex prigionieri per ricostruire una copia di Al-Moskobiya, il principale centro dove vengono svolti gli interrogatori in Israele, dove lui stesso è stato detenuto all’età di 18 anni. Giorno dopo giorno, i protagonisti danno forma ad un luogo che tutti loro hanno vissuto, e in quell’ambiente ripropongono le loro storie. Mentre lavorano ad alzare le pareti delle celle, le parole e le emozioni si sciolgono.

Ore 20.00
DOLPHIN MAN, di Lefteris Charitos (il regista sarà presente in sala)
VISIONI INTERNAZIONALI HOMELANDS
anteprima romana, Grecia/Francia/Canada/Italia, 2017, 70’
L’eccezionale ritratto di Jacques Mayol, uomo che ha sfidato i limiti del corpo umano e della mente, non solo per infrangere dei record, ma nel tentativo di scoprire l’affinità più profonda tra l’essere umano e il mare. Dal Mediterraneo al Giappone, dall’India alle Bahamas, si incontrano gli amici più stretti e i figli di Mayol Dottie e Jean-Jacques, nonchè i campioni del mondo di immersione William Trubridge, Mehgan Heaney-Grier e Umberto Pelizzari. Con la voce narrante di Jean-Marc Barr, l’attore che ha impersonato Mayol nel film “Le Grand Bleu”, The Dolphin Man, intreccia un archivio di rari filmati storici degli anni ’50, con una splendida fotografia subacquea contemporanea, per scoprire come l’Uomo Delfino ha rivoluzionato il mondo dell’apnea e dell’immersione profonda, portando una nuova consapevolezza al nostro rapporto con il mare.
In collaborazione con il network europeo @Moving Docs di cui @Doc/it – Associazione Documentaristi Italiani fa parte, volto alla distribuzione congiunta di documentari in Europa attraverso innovative strategie di sensibilizzazione del pubblico.

Ore 22.00
PREMIAZIONE DOCUMENTARI VINCITORI DEL CONCORSO

Ufficio stampa Visioni Fuori raccordo: Giulia Ghighi
+39 3489240778 – ghigigiulia@gmail.com

Teatro Palladium – Università Roma Tre
Sito ufficiale: http://teatropalladium.uniroma3.it/
Pagina FB: https://www.facebook.com/search/top/?q=teatro%20palladium

Prezzi spettacoli:
intero € 15 / ridotto € 10 / studenti € 5

Prevendite:
biglietteria.palladium@uniroma3.it – tel. 327 2463456 (orario 10:00-13:00 / 15:00 – 20:00)
http://www.liveticket.it/TeatroPalladium

You may also read!

Presentazione del volume “Salvatore Cuschera. Sculture 1990 – 2016” a cura di Giuseppe Appella

Presentazione del volume “Salvatore Cuschera. Sculture 1990 - 2016” a cura di Giuseppe Appella   mercoledì 21 febbraio 2018 ore 18.00 Sala delle

Read More...

“LA BANDA” al Barnum di Roma

Presenta Federico Perrotta in “LA BANDA” (Swing, Twist, Mambo e Carri armati) di Pierpaolo Palladino      con  Vincenzo Meloccaro   e con l'Orchestra Giovanile Monteverdi diretta dal Maestro

Read More...

“‘NA VORTA C’ERA ROMA” di e con Valentina Olla

“‘NA VORTA C’ERA ROMA”  scritto e ideato da Valentina Olla   supervisione artistica di Elena Sofia Ricci   consulenza musicale Francesco Fiorini e Stefano Volpes   Arrangiamenti Edoardo Simeone   SINOSSI Valentina Olla

Read More...

Leave a reply:

Your email address will not be published.

5 × 5 =

Mobile Sliding Menu