Pubblicato il: 6 Agosto 2019

Uno spettacolo da non perdere: Via col tempo

In Cultura, Recensioni

via col tempo

magnetici, ironici, esilaranti, coesi, complici

Al Marconi Teatro Festival è andato in scena Via col tempo uno spettacolo scritto da Roberto Fei, Fabrizio Gaetani, Fabian Grutt, interpretato dagli stessi Grutt, Gaetani e Valentina Corti.

Ultimamente sono stata fortunata. Andando a teatro ho potuto assistere a degli spettacoli belli, intensi, forti, ricchi di pathos. L’ultimo al quale ho assistito, al Marconi Teatro Festival, mi ha regalato tanto divertimento: sto parlando di Via col tempo.

Lo spettacolo, lo avevo visto nel novembre del 2016, sempre al Teatro Marconi, sempre con gli stessi interpreti, tranne che per la figura femminile, in quel caso sul palco c’era Cecilia Taddei. Già all’epoca lo spettacolo lo trovai interessante e divertente.

Se ti piacciono i nostri articoli e le nostre interviste, seguici anche sul nostro canale Youtube

La storia, del resto, lo è, poiché parla di un incontro tra un ragazzo degli anni ’90, con uno di oggi: un romano e un napoletano, un tifoso della Roma e uno che di calcio non se ne intende. Le differenze non sono solo presenti in queste cose, ma anche in altre, perché Valerio è in coma dagli anni ’90 e la sua visione del mondo è ferma a quel periodo. Bruno, invece, si ritrova ad affrontare una situazione nuova, ma sconvolge le certezze di Valerio che vive, inconsapevolmente, da anni in quella dimensione.

Via col tempo

Attraverso le differenze e i cambiamenti si riflette su ciò che è stata la nostra vita che rispecchia i cambiamenti tra tempo e tecnologia, quasi a tirare le somme di ciò che viviamo oggi. A far da cornice ai discorsi di Valerio e Bruno, l’infermiera Giulia che prova a portare un po’ di “vita” ai due pazienti costretti a restare in quella stanza.

Da qui una serie di divertenti battute che travolgono il pubblico. Tempi, ritmi, movimenti, sono un insieme di coordinazione che non permettono la distrazione, nemmeno in quei momenti in cui la musica dovrebbe rilassarti.

Grutt e Gaetani sono stati magnetici, ironici, esilaranti, coesi, complici in uno spettacolo che regala emozioni divertenti e riflessioni. Nulla da eccepire. Le entrate della Corti perfettamente limate con la scena e con i protagonisti. Un’interpretazione coinvolgente, una sintonia palpabile dalle poltrone e la gioia di vedere che uno spettacolo può crescere e migliorarsi con il lavoro dei protagonisti. Bravi!

Lo ammetto, spesso mi capita di guardare l’orologio o di distrarmi pensando ad altro, come al mezzo che dovrò prendere per tornare a casa, a qualche pensiero esterno. Ebbene, con Via col tempo non mi è accaduto nulla di tutto ciò. Ho osservato l’orologio, per calcolare i tempi, ma non ho avuto nemmeno un minuto per distrarmi, presa dalla scena sul palco. Se vi capita di vederlo in cartellone, la prossima stagione, non perdetelo, perché merita e non poco. Complimenti a chi ha saputo migliorare il proprio lavoro!

Condividi i nostri articoli sui tuoi social

You may also read!

Nel capoluogo partenopeo la rassegna Mamma Napoli

Rassegna Teatrale Mamma Napoli L’estate napoletana presenta la Rassegna Teatrale Mamma Napoli, presso il Complesso Monumentale del Chiostro di San

Read More...
Collateral Identity

A Trani la mostra Collateral Identity sull’identità

mettere ordine nel caos dell’identità Sabato 24 agosto sarà inaugurata a Trani, presso la saletta delle esposizioni di Palazzo Palmieri,

Read More...
teatro caesar

Assegnato il Premio Caesar alla carriera 2019

Premio Caesar alla carriera Sesto anno per il Premio Caesar alla carriera che viene assegnato ad artisti che si sono

Read More...

Mobile Sliding Menu

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Privacy –   Cookie policy

Alcuni contenuti o funzionalità qui non sono disponibili a causa delle tue preferenze sui cookie!

Per visualizzare questo contenuto o utilizzare questa funzionalità, si prega di abilitare i cookie: fai clic qui per aprire le tue preferenze sui cookie