Informativa sui Cookie

Tedesco Mariapaola

In Artisti
Tedesco Mariapaola
Tedesco Mariapaola

Nome: Mariapaola

Cognome: Tedesco

Data di nascita: 31/03/1986

Luogo di nascita: Augusta (SR)

Professione: Attrice

Personalità: Solare, simpatica, sincera e determinata.

Studi: Laurea triennale in “Tecniche di laboratorio biomedico”, professione sanitaria. Diversi seminari e scuole di recitazione. Dal 2008 mi dedico alla recitazione.

Lavori svolti in ambito artistico: spettacoli teatrali, cortometraggi e un docufilm, regista Roberta Torre.

Il/la tuo/a o i/le tuoi/e partner ideale/i: nel lavoro desidero mettermi a confronto e lavorare con professionisti, persone serie, puntuali, onesti e simpatici. Creare l’empatia è fondamentale e permette in qualsiasi tipo di rapporto (in questo caso lavorativo) di crescere e trarne i migliori frutti. Lavorare nella massima armonia, sapendo quando è il momento di scherzare e quando no! Il tempo è il bene più prezioso; quindi non mi piacciono le persone che fanno perdere tempo … è in assoluto una mancanza di rispetto!

Le tue passioni/hobby: Mi piace molto il canto. Ho studiato un po’ ma a breve comincerò a prendere lezioni private. Poi mi piace molto ballare, mi diletto ad imitare un po’ tutti (dai miei amici alla gente dello spettacolo) e mi piace leggere.

Il tuo sogno nel cassetto: Raggiungere il mio obiettivo. Da anni dedico tutta me stessa, e questo comporta molti sacrifici, alla recitazione e allo studio su me stessa. E’ sul palco che mi sento viva ed è dietro a una telecamera che mi sento viva. Dare e ricevere emozioni. La gavetta che sto facendo è fondamentale per arricchirmi,rafforzarmi e migliorarmi. Ho pazienza ma non perdo di vista il mio obiettivo. Arrivare sempre più in alto e prendere parte a cose sempre più prestigiose e visibili, sempre con la massima umiltà.

La tua esperienza lavorativa più bella o intrigante: Sono tante ma “Radio Aut- la voce di Peppino Impastato” è lo spettacolo teatrale che portiamo in scena da diversi anni. La regista Roberta Torre ne ha preso degli stralci per il suo docufilm. E’ sicuramente, allo stato attuale, il lavoro a cui sono legata maggiormente, senza nulla togliere agli altri ovviamente. Si, sono molto affezionata e orgogliosa di questo spettacolo.

La tua esperienza lavorativa più faticosa: Non voglio essere ripetitiva ma il lavoro più faticoso rimane sempre “Radio Aut- la voce di Peppino Impastato”. Interpretare un dolore materno non è stato facile per me che ancora non sono madre. Sottolineo che nello spettacolo non interpreto Felicia Bartolotta, madre di Peppino. Interpreto il suo dolore, il dolore enorme e incolmabile di una madre a cui viene strappato il figlio per sempre, e barbaramente aggiungerei. Tanto lavoro introspettivo, emotivo, ho intervistato diverse madri che hanno vissuto questa esperienza terribile. Mi sono avvicinata a questo personaggio con rispetto e con orgoglio (Felicia è quella che fa parte dei “fiori d’acciaio”). E’ stato un gran lavoro e voglio dire, con grande orgoglio, che all’ultimo festival a cui abbiamo partecipato a Casamariciano, ho preso anche un premio come “migliore attrice non protagonista”. Arrivare al cuore e scuotere gli animi è stata una gran bella soddisfazione.

L’artista e/o regista noto e/o meno noto con cui vorresti collaborare: Sono diversi. Sicuramente Giuseppe Tornatore, siciliano come me. Lo stimo molto. Professionale e competente. I suoi film li trovo dei capolavori (non a caso “Nuovo Cinema Paradiso” è uno dei miei film preferiti). Uno dei sogni è proprio quello di essere diretta da lui. Ma anche altri registi italiani mi piacciono molto. Paolo Sorrentino, Matteo Garrone, Gabriele Muccino, Roberto Benigni, Gabriele Salvatores, Carlo Verdone, Ferzan Ozpetek, Edoardo Leo, Riccardo Milani. E sicuramente altri che al momento mi sfuggono. Come attrici con cui mi piacerebbe lavorare ce ne sono diverse. Uno dei miei sogni è poter lavorare con Paola Cortellesi, che ritengo strepitosa e artista a 360 gradi. Ma ne cito altre che ritengo altrettanto brave: Margherita Buy, Elena Sofia Ricci, Sophia Loren, Claudia Pandolfi, Lunetta Savino. Ahimè mi dispiace non aver conosciuto la grandissima e bellissima Virna Lisi. Come attori: Stefano Accorsi, Luca Argentero, Pierfrancesco Favino, Sergio Castellitto, Gigi Proietti, Elio Germano, Emilio Solfrizzi,Rocco Papaleo. E direi che può bastare. Ma ce ne sono altri che stimo molto. E non parlo di quelli non italiani. Finirei non so quando di scrivere!

Cosa pensi prima di andare in scena o sul palco: Tutto e niente. Quello è il momento più bello e più brutto. “E se sbaglio? E se dimentico? E se cado? E se non arrivo al pubblico? “Migliaia di domande! Ma l’adrenalina, l’ansia e la voglia di entrare in scena superano tutte le paure e i dubbi. Poi quando lo spettacolo si conclude dico: “Ma come, abbiamo già finito?”

Da grande voglio fare: L’attrice con la A maiuscola. Essere professionale, competente, completa, rispettata e conosciuta. Amo il teatro e il cinema in particolare. Ma diverse fiction meritano rispetto, non tutte però! A chi vuoi lasciare un ringraziamento: A tutti coloro che credono in me davvero, che condividono insieme a me le cose belle e le cose brutte. A tutti coloro che mi spingono a non mollare e a coloro che mi fanno notare anche quando sbaglio!

Come contattarti: mary.tedesco86@gmail.com

Dai un’occhiata al suo Curriculum Vitae

You may also read!

Il persecutore al Teatro Vascello di Roma

Teatro Vascello Teatro e Musica 19 settembre 2017 h 21.00 Il persecutore di  Julio Cortázar con Massimo Popolizio e

Read More...

PROGETTO LUNGA VITA al Teatro Marconi di Roma

TRADIZIONE TEATRO con il contributo di Roma Capitale in collaborazione con SIAE presenta PROGETTO LUNGA VITA I PRIMI DUE

Read More...

DermArt – Dermatologia tra scienze ed arte IX EDIZIONE

DermArt – Dermatologia tra scienze ed arte IX EDIZIONE Venerdì 22 – Sabato 23 settembre 2017 Nobile Collegio dei

Read More...

Leave a reply:

Your email address will not be published.

quindici + nove =

Mobile Sliding Menu