Teatro Ghione: Aspettando Godot di Boccaccini

In Recensioni

IMG-20160428-WA0006Aspettando Godot è una delle commedie più famose e rappresentate di Samuel Beckett, ricca di interesse non solo artistico, ma anche umano. Molte le versioni andate in scena dalla sua “prima volta” grazie alla raffinatezza del testo considerato il migliore del Novecento. Al teatro Ghione di Roma, fino al 30 aprile, va in scena questo spettacolo per la regia di Claudio Boccaccini, con Pietro De Silva nel ruolo di Vladimiro, Felice Della Corte in quello di Estragone, Roberto della Casa in quello di Lucky, Riccardo Barbera in Pozzo e la giovane Francesca Cannizzo in quella del semplice ragazzo. Le musiche dello spettacolo, originali, sono di Massimiliano Pace.

Due personaggi, Vladimiro ed Estragone, attendono, in un luogo che sembra una discarica, dove si ricerca anche il cibo per la sopravvivenza umana, l’arrivo di Godot, una persona che ancora non conoscono bene. La loro attesa, fatta di pensieri tristi, a volte felici, reali o immaginari, è costellata di incontri. Il più significativo è quello con Lucky e Cannizzo, con i quali intrattengono una conversazione interessante e proficua, ma dalla quale emergono particolari interessanti sulla propria vita e quella dei loro amici viaggiatori. Un’attesa scandita anche dalla presenza di un ragazzo che annuncia l’arrivo dello stesso Godot per il giorno dopo.

Tra risate, riflessioni profonde e suggestive, viene narrata la vita, la conoscenza, l’attesa, il mondo. E appare intrigante e suggestivo che quanto narrato in un racconto del Novecento, sia ancora fortemente legato ai giorni nostri. Perché la nostra vita si avvicina al racconto e non si lascia sfuggire nulla.

Strepitoso il cast che ha reso piacevole la commedia, divertente e attenta anche nei momenti di silenzio che portavano alla riflessione. Senza pausa per tutto lo spettacolo, si riesce a seguire con interesse i dialoghi, con un accento dialettale non marcato, ma tenuto al punto giusto. Bella la recitazione, ma straordinario il gioco di luci che ha trasformato il palco in dei quadri bellissimi, soprattutto nei chiaro/scuro, abbagliando gli occhi degli spettatori.

Se ti piacciono i nostri articoli e le nostre interviste, seguici anche sul nostro canale di Youtube

Condividi i nostri articoli sui tuoi social

You may also read!

“BARRY LYNDON” AL TEATRO TOR BELLA MONACA di Roma

    AL TEATRO TOR BELLA MONACA DAL 16 AL 18 NOVEMBRE “BARRY LYNDON” Il creatore di sogni liberamente tratto dal romanzo di William Makepeace Thackeray,

Read More...

Torna al Teatro Brancaccio di Roma, Aggiungi un posto a tavola

AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA   GIANLUCA GUIDI            - Don Silvestro EMY BERGAMO              - Consolazione MARCO SIMEOLI            - Sindaco Crispino PIERO

Read More...

Al Via la 5ª Ed. di “FestivalMente FM – Onde Cerebrali – THE ART OF MIXING” – Omaggio alle DONNE

Cultura e Arte a Roma: Al Via la 5ª Ed. di “FestivalMente FM – Onde Cerebrali - THE ART OF MIXING” – Omaggio alle

Read More...

Mobile Sliding Menu