“Rosy D’Altavilla” l’amore oltre il tempo CONVENTO S. XII APOSTOLI – SALA dell’IMMACOLATA

In Eventi in Teatro

DOMENICA 8 Aprile  ORE 19:00

“Rosy D’Altavilla” l’amore oltre il tempo

con Carmen Di Marzo

Se ti piacciono i nostri articoli e le nostre interviste, seguici anche sul nostro canale di Youtube

Testo e Regia di Paolo Vanacore

Musiche originali di Alessandro Panatteri

Fabio Angelo Colajanni, flauto

Alessandro Panatteri, pianoforte e direzione musicale

Un viaggio nella canzone napoletana nel periodo del café chantant e del varietà.

 

La vicenda che narra Paolo Vanacore in questo monologo brillante con inserti musicali è quella di Rosetta, una donna semplice e umile, bidella in una scuola di Napoli, che possiede una caratteristica del tutto originale: ricordare esattamente ogni momento della sua esistenza precedente. Nell’altra vita, era Rosy D’Altavilla una famosa e celebre chanteuse, ragazza dalle umili origini e dal grande talento che arriva a calcare con successo le scene nazionali.

Allo spettacolo faranno da cornice alcune splendide canzoni napoletane cantate dal vivo da Carmen di Marzo e accompagnate da pianoforte e flauto che all’epoca ottennero un grande successo composte da autori e musicisti importanti tra i quali Ferdinando Russo, Salvatore Gambardella, Salvatore Di Giacomo, Giuseppe Capaldo e tanti altri, che costituiscono un prezioso giacimento culturale messo in luce dall’accurato lavoro di ricerca e recupero del Maestro Alessandro Panatteri.

 

Ingresso / Ticket € 15,00 – ridotto) € 8,00 ( riservato al primo accompagnatore, ai minori di anni 18, agli over 65 e agli studenti universitari e di conservatorio purché muniti di libretto)

Convenzioni aperte con l’Associazione Info. Roma, La chiave del violino e l’Accademia Musicale Sherazade

 

Servizio gratuito di prenotazione ( vivamente consigliata)

 

CONVENTO S. XII APOSTOLI – SALA dell’IMMACOLATA

Via del Vaccaro, 9 – angolo p.za Ss. Apostoli Roma

 

info e prenotazioni:

cameramusicaleromana@gmail.com

www.cameramusicaleromana.it

Tel.: +39 333 45 71 245/ 3498256457

 

 

Carmen Di Marzo, attrice

Attrice, cantante e ballerina professionista. Ha una formazione artistica estremamente completa e poliedrica. Ha conseguito sia il diploma di danza classica e moderna presso la scuola “LA PERI’” diretta da Sergio Miele a Napoli, che quello di  recitazione presso l’Accademia D’Arte Drammatica “Menandro” di Roma. Si perfeziona con numerosi maestri e approfondisce anche lo studio del canto con il Maestro Roberto Sterpetti, vocalist storico del Festival di Sanremo. Lavora dividendosi principalmente tra cinema e teatro. Tra i lavori teatrali più importanti ricordiamo: 2006 “To be Beckett” regia di Claretta Carotenuto, 2007 Semifinali del Premio “MIA MARTINI” Nuove proposte per l’Europa – Bagnara Calabra RC in qualità di cantante, nel 2008 la bellissima commedia musicale “Festa di Piedigrotta” di Raffaele Viviani regia di Nello Mascia e direzione musicale di Eugenio Bennato, “Le spose di Federico II” regia di Pippo Franco, 2009 “Assunta Spina”, con Enrico Lo Verso regia Enrico Maria Lamanna, “La commedia degli errori” regia Nicasio Anzelmo, 2010   “Medea” con Cristina Borgogni regia Nicasio Anzelmo, 2011 “Questo Sogno” di Luca De Bei regia Patrizio Cigliano, “La Trilogia del male” (Otello, Macbeth, Riccardo III) Napoli Teatro Festival, regia    Laura Angiulli, “Paspartù”  di e con Massimiliano Bruno, 2012“Il Piatto forte” di Giulia Ricciardi, regia Patrizio Cigliano, 2012 “Rent-Neapolitan Language” regia Enrico Maria Lamanna, “I lunedi di Fonopoli” direzione artistica Vincenzo Incenzo, 2012-2013 “Venerdi 17” regia Paolo Triestino, Da “Il senso del dolore” a “Vipera”, reading di e con Maurizio De Giovanni, “Confinati a Ponza”  regia Francesco Maria Cordella, “Il Berretto a Sonagli” con Pino Caruso regia Francesco Bellomo, 2014-2015 “Questi figli amatissimi” di Roberta Skerl con Edy Angelillo regia Silvio Giordani, 2014-2015  “Sotto Ponzio Pilato” con Francesco Cordella regia Francesco Sala, 2016-2017 nuovamente  “Il Berretto a Sonagli” ma con Gianfranco Jannuzzo regia Francesco Bellomo, “Maria Stuarda” regia Filippo D’Alessio, “Rosy D’Altavilla-l’amore oltre il tempo” intenso monologo la cui regia è di Paolo Vanacore e la direzione musicale del Maestro Alessandro Panatteri, “Il Viaggio” regia di Giuseppe Argirò. Tra i lavori cinematografici più importanti: i due film “Viva l’Italia” e “Confusi e Felici” per la regia di Massimiliano Bruno, il cortometraggio pluripremiato e vincitore nel 2012 del Nastro d’argento “Uno Studente di nome Alessandro” regia Enzo De Camillis, il cortometraggio “Buffet” regia Santa De Santis e Alessandro D’Ambrosi, “Il Flauto Magico di Piazza Vittorio” con l’Orchestra di Piazza Vittorio regia Mario Tronco, l’esilarante commedia “Gomorroide” con I Ditelo Voi regia Francesco Prisco e il prossimo film “Arrivano i prof” con Claudio Bisio regia di Ivan Silvestrini in tutte le sale agli inizi del 2018

 

FABIO ANGELO COLAJANNI, flauto

Compiuti gli studi musicali presso il Conservatorio “L. Refice” di Frosinone sotto la guida di P.Zampini si è perfezionato successivamente in flauto con i Maestri M. Marasco e A. Oliva e in ottavino con B. P. Lombardi, N. Mazzanti e M. Simeoli. Ha inoltre frequentato corsi di perfezionamento in prestigiose istituzioni musical come la Internazionale Sommerakademie Mozarteum di Salzburg, l’Accademia Musicale di Firenze e l’Accademia Italiana del Flauto di Roma.

Nel 2000 è risultato vincitore del concorso di orchestrale presso la Banda dell’Esercito Italiano con la quale svolge un’intensa attività concertistica sia in Italia che all’estero anche in veste di solista.

Premiato e vincitore di diversi concorsi nazionali e internazionali (“E. Krakamp”, “Città di Ovada”, “V. Bucchi”), ha al suo attivo incisioni per prestigiose case discografiche (Naxos, Scomegna, Sony, Stradivarius, Warner Classic), tournee sia in Italia che all’estero (Africa, Asia, America, Europa) nonché collaborazioni per diverse produzioni Mediaset e RAI. Da sempre attento allo studio e alla ricerca del repertorio per ottavino, al Concorso Internazionale “V. Bucchi” di Roma ed. 2004 ha ricevuto, all’unanimità della giuria, una menzione speciale “per essersi particolarmente distinto nelle esecuzioni con l’ottavino e per la migliore esecuzione del Piccolo Concerto di Valentino Bucchi”.

Oltre ad un’intensa attività concertistica che lo vede impegnato sia come solista che in formazioni di musica da camera, negli anni ha collaborato con l’ Orchestra Regionale di Roma e del Lazio, l’ Orchestra Internazionale d’Italia, l’ Orchestra Italiana del Cinema, l’ Orchestra Sinfonica di Roma, il Teatro S. Carlo di Napoli, il Teatro dell’Opera di Roma, l’ Accademia Nazionale di Santa Cecilia, il Teatro alla Scala di Milano suonando, tra gli altri, sotto la direzione di D. Barenboim, R. F. de Burgos, D. Harding, A. Pappano, D. Rustioni e N. Santi, esibendosi nei più prestigiosi teatri italiani e stranieri, dall’ Auditorium Parco della Musica di Roma al Teatro alla Scala di Milano, dalla Carnegie Hall di New York al Gran Teatro di Shangai.

Ha tenuto master e concerti presso l’ Università del Southern Mississippi (USA), l’Univeristà di Emory ad Atlanta e la Boston Flute Academy ed e’ costantemente invitato a tenere master e concerti presso le più importanti convention flautistiche italiane.

Flautista versatile, vanta ed è costantemente richiesto per importanti collaborazioni anche nel campo della musica leggera, radiotelevisiva e cinematografica.

Per dieci anni ha ricoperto l’incarico di Direttore artistico del Festival Internazionale “S. Gazzelloni” Città di Roccasecca (FR). Nell’Ottobre del 2004 ha conseguito la Laurea in Giurisprudenza presso l’Università degli studi di Cassino e nel 2007 il Diploma Accademico di II Livello in flauto presso il Conservatorio “L. Refice” di Frosinone con il massimo dei voti e la lode. Attualmente è titolare della cattedra di flauto nei corsi preaccademici del Conservatorio “O. Respighi” di Latina nella sede distaccata di Gaeta (LT).

 

 

 

 

PAOLO VANACORE, napoletano, classe ’69, vive a Roma.

Scrittore, autore teatrale, regista, è laureato in Scienze Umanistiche – Storia del Teatro e dello Spettacolo – presso l’Università La Sapienza  di Roma. Ha frequentato la Scuola di scrittura Omero, sezione Narrativa, e il Master di Regia Teatrale dell’Accademia Europea delle Arti e Spettacolo.

Nel 2006 la sua tesi di laurea Gennaro Pasquariello, attore e cantante di varietà vince il Premio Letterario “Studio 12” per la sezione Teatro. L’editore Studio 12 pubblica l’omonimo libro, con la prefazione di Peppe Barra. Sempre nel 2006 il suo racconto dal titolo Che vuole Marta? viene inserito all’interno dell’antologia Men on Men – vol. 5 a cura di Daniele Scalise (Mondadori). Nel 2008 pubblica la raccolta di racconti Donne Romane. Storie al margine sotto l’argine (Edilazio), sei storie al femminile ambientate nella periferia romana degli anni ’80, con la prefazione di Roberto Cotroneo (ristampato in seconda edizione nel 2011, sempre da Edilazio, con la prefazione di Marco Onofrio). Nel 2009 cura l’adattamento italiano della raccolta di poesie Profumo di maturità (Aracne Editrice) del poeta iraniano Bagher Ghorbani Huieh. Nel 2011 un suo racconto dal titolo 123 viene pubblicato all’interno dell’antologia Quel giorno in un attimo… (Giulio Perrone Editore). Dal 2007 all’attività di scrittore alterna quella di regista, firmando diversi spettacoli, alcuni dei quali tratti dall’adattamento dei suoi stessi racconti.

 

LIBRI:

2006 “Gennaro Pasquariello, attore e cantante di varietà” prefazione di Peppe Barra (Premio Studio 12 Sez. Teatro)

2006 “Che vuole Marta?” racconto inserito nell’antologia gay  “Men on Men vol.5”, Mondadori.

2008 “Donne Romane, storie al margine sotto l’argine” prefazione di Roberto Cotroneo, Edilazio.

2009 Adattamento italiano della raccolta di poesie “Profumo di maturità”, Bagher Ghorbani H., Aracne Editore.

2011 “Piccoli quadri romani”, dieci corti teatrali in dialetto romanesco, prefazione Edoardo Sala, Edilazio.

2011 “123” racconto inserito nell’antologia “Quel giorno, in un attimo…”, Giulio Perrone Editore.

2014 “Mi batte forte il cuore” fiaba per bambini sul tema dell’omogenitorialità. Tempesta Editore.

2015 “Vite a buon mercato”, romanzo, scritto con Silvia Mobili e Romeo Vernazza. Tempesta Editore.

2017”L’ultimo salto del canguro”, romanzo, pubblicato da Castelvecchi  nella collana “Emersioni”

 

TEATRO:

2007 “Un passo avanti, due indietro” (testo e aiuto regia) – Produzione Teatro Sette

2007 “Zio Daniele” (testo e aiuto regia) – Produzione Teatro Tor di Nona

2008 “Presente Sospeso” di Sabina Di Marco (regia) – Produzione CGIL Roma

2009 “Adriano, memorie di viaggi”(adattamento testo Yourcenar e regia) – Produzione Promoroma

2010 “Pasquariello, l’intimo sentire della canzone napoletana” (testo e regia) –Produzione Studio 12

2011 “La musica è il filo” (testo e regia) – Produzione Studio 12-Teatro Due

2012 “Se solo mi avessi mostrato il tuo corpo”  (testo e regia) –Produzione A&C

2012 “Paradiso, anime d’arte” (testo e regia) – Produzione Onni

2013 “Al mio paese” (testo e regia) – Produzione Teatro Eliseo, Roma per Eliseo Scuola

2013 “E sempre allegri bisogna stare! – Omaggio a Franca Rame“ (testo e regia) – Produzione Studio12

2014 “T’aspetto fuori”  (testo e regia) – Produzione Alt Academy per Eliseo Scuola

2014 “Zio Antonio” (testo e regia) – Produzione Alt Academy per Eliseo Scuola

2015 “In viaggio verso il giorno dopo” (adattamento teatrale e regia) – Produzione La Buona Cultura

 

CINEMA:

2012 “Le cose belle”, documentario, regia di Agostino Ferrente e Giovanni Piperno (autore)

2013 “Piove”, cortometraggio (regia)

2013 “Come again- Imagina”, (regia) videoclip musicale del gruppo Lyridiana & Recta Chorda.

2015 “Un passo avanti, due indietro” teaser cortometraggio (sceneggiatura e regia)

 

Alessandro Panatteri 

pianista – compositore e arrangiatore – direttore d’orchestra

Nasce a Roma il 20/07/1963. 

 

Intraprende gli studi di composizione e pianoforte presso il Conservatorio di Musica S. Cecilia sotto la guida dei Maestri Gino Marinuzzi, Antonio Scarlato ed Eric Arndt, conseguendo il Compimento medio di Composizione e il Diploma in Pianoforte nel 1985.

Nel 1980 La sua composizione “Due movimenti per strumenti a fiato” ottiene la segnalazione al premio internazionale“Reine Maria José” di Ginevra. 

Dal 1981 al 1989 svolge prevalentemente attività di cantore presso i gruppi cameristici “Madrigalstudio”, dir. M° Piero Cavalli e “I Madrigalisti di Roma”, dir. M° Domenico Cieri, realizzando con essi alcune prime esecuzioni ed incisioni di di opere di musica contemporanea di autori quali Giacinto Scelsi, Sylvano Bussotti, Domenico Guaccero, e rinascimentale, tra cui la prima esecuzione assoluta del primo libro di madrigali di Vincenzo Liberti (Spoleto, 1983).

Contemporaneamente all’attività in campo classico Studia piano jazz con Stefano Sabatini e Bruno Tommaso.

Per quattro anni consecutivi (dal 1995 al 1998) è ospite in qualità di pianista del Festival di Musica Colta Afroamericana, a Pescara esibendosi sempre in prime esecuzioni italiane o assolute.

Dal 1985 al 1991 è direttore del Complesso Bandistico “Gioacchino Rossini”, di Roviano (RM), e dal 1988 al 1991 assume anche la direzione del Complesso Bandistico “S. Cecilia”, di Anticoli Corrado (RM).

Nel 1991 fonda la Alexander’s Ragtime Band, una delle pochissime orchestre in Europa specializzate nell’esecuzione del ragtime classico negli arrangiamenti originali. Con essa compie tournée praticamente in tutta Italia, nonché in Spagna e in Francia, collaborando con prestigiosi Festival e Istituzioni concertistiche, tra cui le Università “La Sapienza” e “Luiss” – Roma, “Ateneo Veneto” e “Biennale Teatro” – Venezia,  Festival del Jazz Tradizionale di San Marino, Teatro Eliseo e Piccolo Eliseo, Teatro Valle, Teatro delle Arti, Teatro India, Teatro Greco, Teatro Rossini, Teatro Sette – Roma, “Theatre Studio Comèdie Française”, Istituto Italiano di Cultura di Parigi, Teatro Romea di Barcellona, Teatro Comunale di Marsiglia, Ass. “Amici della Musica” di Chieti, “Estate Musicale Frentana” – Lanciano, “Società del Teatro e della Musica Luigi Barbara” – Pescara, etc.

E’ pianista, sin dalla sua fondazione, dell’Orchestra Italiana del Cinema, unica orchestra italiana specializzata nell’esecuzione e nella registrazione delle più importanti colonne sonore cinematografiche. Con essa prende parte, nell’aprile 2011 al primo Festival internazionale del Cinema a Pechino, “1° Beijing Film Festival”,  dove si esibisce in qualità di pianista solista nell’esecuzione delle più celebri colonne sonore della storia del cinema, tra cui “Ginger e Fred”, “La voce della luna” e “La vita è bella”, dirette dall’autore: Nicola Piovani. 

Per la  Televisione lavora a Canale 5 in qualità di maestro collaboratore e arrangiatore nelle edizioni 1994 – ‘95 – ‘97 de “La Corrida”, a fianco del  M° Roberto Pregadio; a RaiUno per “Domenica In” e “Uno Mattina”; a RaiTre per“Mi manda Lubrano”. 

Inoltre partecipa in qualità di ospite in varie trasmissioni (“Tappeto Volante”, TMC; “Questa Italia”, Rai Sat International).

Per il  Cinema collabora, nel 1997, con il  M° Ennio Morricone, curando la trascrizione e l’esecuzione di alcuni brani storici (S. Joplin – J. Roll Morton) eseguiti dalla Alexander’s Ragtime Band e compone alcune marce in stile per il film “La Leggenda Del Pianista sull’Oceano” di Giuseppe Tornatore. 

Nel 2000, compone le musiche del cortometraggio “Individuale”, di Lucio Zagaria.

Nel 2003 realizza la colonna sonora del film “Amerika”, tratto dalla precedente versione teatrale, per la regìa diMaurizio Scaparro.

Per il Teatro, compone le musiche di scena per gli spettacoli “Amerika” di Kafka (2000) e “Il nostro Shakespeare”(2002), con Glauco Mauri e Valeria Moriconi, per la regia di Maurizio Scaparro; “Serata Romana”(2005), conMario Scaccia , “Zanzotto e altri canti” (2005), con Giorgio Albertazzi , “Emporium”(2009), con Antonio Sanna,“Sarracino”  di Raffaele Aufiero (2010),“Un Passo avanti, due indietro” (2007) “Memorie di Adriano”(2009), “Pasquariello ‘900” (2010), “Se solo mi avessi mostrato il tuo corpo” (2012), in cui si esibisce anche in qualità di attore coprotagonista, “Paradiso, anime d’arte” (2012), “Al mio paese” (2013) di Paolo Vanacore, “Questa sera si recita a soggetto” (2012) di L. Pirandello, con Mariano Rigillo, per la regìa di Ferdinando Ceriani.

Nel 2003 è arrangiatore e direttore d’orchestra nel musical “Kiss me Kate”,con Daniela Mazzucato, per la regia di Giancarlo Sammartano.

Presta inoltre la propria opera in qualità di pianista, attore e cantante, con la Alexander’s Ragtime Band in “America, mito e sogno nella musica nera” (2001), a cura di Ferdinando Ceriani,  collaborando poi con Nicola Piovani nel“Romeo e Giulietta”  di W. Shakespeare (2001) e Germano Mazzocchetti nei “Memoires”  da Carlo Goldoni (2004) e in “Dette d’Amour” (2007) in lingua francese, partecipando con essa alla “Biennale Teatro” di Venezia, successivamente ripresa e portata in tournée in Francia e in Italia nel 2010 per la regìa di Beppe Navello.

 In campo didattico, nel 1991 fonda a Tivoli “La Città della Musica”, dove impartisce lezioni di Pianoforte, Musica d’insieme, Teoria Musicale e Armonia fino al 2005.

Dal 2007 al 2010 è Docente della classe di Pianoforte presso il Dipartimento Arte e Spettacolo del Liceo Scientifico “Manfredi Azzarita” di Roma.

In campo classico si esibisce in tutta Italia in qualità di solista, con un repertorio che spazia dai clavicembalisti spagnoli alla musica del ‘900, con particolare riferimento alla letteratura chopiniana e lisztiana e alla produzione afroamericana (ragtime e early jazz), di cui è ritenuto uno dei più autorevoli interpreti. 

Dal 2008 di esibisce in Trio e in Quartetto.

Nel maggio 2012 esegue, assieme al pianista Claudio Junior Bielli,  in prima nazionale alla Sala Baldini in Roma,l’integrale per due pianoforti del compositore impressionista francese Reynaldo Hahn.

Cd pubblicati:

“La leggenda del pianista sull’oceano” (1998), con la Alexander’s Ragtime Band, Ed. Sony Music 

“Rag In Time” (2005), con la Alexander’s Ragtime Band, Ed. CNI, Compagnia Nuove Indye

“Pasquariello ‘900” (2010), dallo spettacolo omonimo, Ed. Studio 12

“La Musica è il filo” (2011), dallo spettacolo omonimo, Ed. Studio 12

 

Condividi i nostri articoli sui tuoi social

You may also read!

Film: Il cacciatore e la regina di ghiaccio

Il film Il cacciatore e la regina di ghiaccio diretto da Cedric Nicolas Troyan è del 2016 e segue

Read More...

Faust, il nostro punto di vista

Nella bella cornice del Teatro Torlonia, un teatro molto carino piccolo, discreto, della fine dell’ottocento, all’interno di villa Torlonia,

Read More...

Al Teatro Massimo di Roma la finale del Tour Music Fest 2018

Si è svolta al Teatro Massimo di Roma la finale del Tour Music Fest 2018. La serata aperta da

Read More...

Mobile Sliding Menu