Ritmi africani, reggae e perfomance funky, soul ed elettronica al @Viteculture Festival

In Eventi in Musica

FUORI LE MURA
Le Mura Music Bar @ ViteCulture Festival

Ritmi africani, reggae e perfomance funky, soul ed elettronica: le mille voci della Capitale, all’Ex Dogana con Fuori Le Mura dal 27 luglio al 1 agosto

Sul palco: Astarbene e Inna Cantina Sound il 27 luglio, Il Branco 28 luglio, Technoir il 29 luglio, Africubania il 1 agosto

Ogni giorno a ingresso gratuito

Se ti piacciono i nostri articoli e le nostre interviste, seguici anche sul nostro canale Youtube

Dalle 19.00 fino a notte inoltrata, Ex Dogana, Viale dello Scalo S. Lorenzo, 4 (Roma)

Le voci e le sonorità della capitale, dal 27 luglio al 1 agosto si ritrovano all’Ex Dogana di Roma a Fuori Le Mura, lo spazio di Le Mura Music Bar @ Viteculture Festival.

Ritmi africani, reggae e perfomance, funky, soul ed elettronica, attentamente selezionati dalla direzione artistica di Le Mura, per una settimana di musica nuova e a ingresso gratuito con: Astarbene e Inna Cantina Sound il 27 luglio, Il Branco 28 luglio, Technoir il 29 luglio, Africubania il 1 agosto.

ASTARBENE, 27 luglio. È un format radiofonico dedicato al Reggae e alle sue derivazioni, nato dall’idea di rompere le barriere tra il pubblico e l’artista e da un collettivo di giovani “impennati” che non sanno stare fermi, zitti e con le mani in mano

INNA CANTINA SOUND, 27 luglio. Gli Inna Cantina Sound nascono nel 2010 a Roma. Fanno reggae e raggamuffin con un sapore del tutto particolare: drum and bass, soul, funky, hip hop sono alcuni dei generi che influenzano la loro musica. Il 2 Giugno 2017 è uscito il loro terzo disco, un EP, “Mango Papaya e uno dei singoli contenuti nell’album, Mare³, è stato pubblicato con Vevo. 

IL BRANCO, 28 luglio. “Non fate caso al sorriso” è un disco che, nella continua ricerca del sostanziale in tutto, osanna la verità. È un invito, è condivisione ma è anche un’ammonizione intellettuale, “Non fate caso al sorriso” è mettere in primo piano i calci per raccontare l’amore, è strillare le paure per santificare la verità. Sia concettualmente che nei suoni, nelle atmosfere, nelle parole e nella ritmica il disco rappresenta questo flusso di coscienza raccontando di gloria, sogni infranti, paure, psicosi, semplicità, bellezza, dio, amore, vergogna, sviscerando tutto di tutto, alla ricerca del sostanziale, quindi del nucleo metafisico della verità. 

TECHNOIR, 29 luglio. I Technoir, dopo i grandi consensi ottenuti al MiAmi 2017, l’attenzione di Afropunk e di WorldwideFM, saranno in tour durante l’estate per presentare il loro disco uscito ad aprile per l’etichetta Cane Nero Dischi. Uno show carico di soul, groove e atmosfere elettroniche che rimandano agli ambienti californiani di Flying Lotus e della sua Brainfeeder e al NeoSoul di artisti di culto per la scena contemporanea come Erykah Badu e Hiatus Kayote.

AFROCUBANÍA, 1 agosto. Gruppo di studio afrocubano di e con Giovanni Imparato.La “Afrocubanìa” è una sintesi universalizzata di sapienza musicale africana mischiata ad una forte influenza latino/ispanica. 

Ad accompagnare la fresca proposta musicale, come sempre, ci sarà anche una vasta e altrettanto fresca proposta enologica, con vini da degustazione, cocktail e birre artigianali.

Condividi i nostri articoli sui tuoi social

You may also read!

Al Teatro Palladium di Roma I Sillabari di Goffredo Parisi: Età…. con Edoardo Siravo

Capita spesso di sentire dire che è più facile ripercorrere la propria vita o perlomeno i momenti più importanti,

Read More...

Ritorna al Teatro Marconi di Roma La parrucchiera dell’imperatrice

  La parrucchiera dell'imperatrice. Ossia la vera storia della Principessa Sissi Di Franca De Angelis Regia Anna Cianca Con Tiziana Sensi  21 gennaio Il

Read More...

Coco Chanel: pioniera controcorrente

Oggi vi voglio parlare di un personaggio della moda a me cara, un personaggio che la Moda l’ha creata

Read More...

Mobile Sliding Menu