Omaggio a Vittorio Storaro con la mostra With Light- Doppie impressioni tra fotografia e cinematografia

In Recensioni
Foto Sissi© - Vittorio Storaro
Foto Sissi© – Vittorio Storaro

Vittorio Storaro, artista ha portato a Viterbo una mostra particolare, dal titolo With Light- Doppie impressioni tra fotografia e cinematografia, al palazzo Brugiotti, Rinascimentiamo Gallery – Spazio Biancovolta con ingresso gratuito. La mostra si inserisce nell’ambito della XVIII edizione di “Quartieri dell’Arte” a Viterbo, poi dopo il 16 settembre, la mostra sarà in tour internazionale.

a mostra articolata in tre sezioni e posizionata in tre edifici differenti della città, raggiungibili facilmente a piedi attraverso le vie della bella cittadina medievale. Tre sezioni per tre argomenti distinti.

La prima è dedicata ad opere con ambientazione rinascimentale visibili al Museo della Ceramica di Palazzo Brugiotti, dove è possibile vedere opere in riferimento a “Il Giordano Bruno” con Gianmaria Volontà o il “Caravaggio” televisivo con Alessio Boni.

La seconda è dedicata alla civiltà di Roma, visibile alla Rinascimentiamo Gallery, dove è possibile ammirare immagini con Adriano, il Colosseo, tutto ciò che ci ricorda la grandezza di Roma, città amata tanto da Storaro, alla quale ha dedicato , negli anni passati, anche una serie di documentari, mai visionati dal pubblico.

La terza ed ultima parte, invece, presenta la Hollywood e gli Oscar, questi ultimi ben tre sono stati affidati al maestro italiano, che ha lavorato con i grandi registi d’oltreoceano. Immagini di film come Ladyhawke, Apocalypse Now, Reds, L’ultimo  imperatore, sono solo alcune delle immagini esposte.

il pluripremiato premio oscar come Cinematographer ha allestito la mostra con vari materiali inediti del maestro, ma è anche un risultato di anni di ricerca sulla Luce, i Colori, gli elementi  che sono serviti a Vittorio Storaro da studio per l’ideazione figurativa di tutti i suoi film.

Tutte le foto esposte, fanno parte della ricerca del linguaggio dell’immagine effettuata per anni dal maestro, ma che uno studio che continua ancora adesso. L’obiettivo è quello di riuscire a raccontare, attraverso la Fotografia, una storia in movimento, grazie all’utilizzo delle immagini sovrapposte l’una all’altra, provando a “Scrivere con la Luce”.

Un’esperienza davvero intensa, spiegata dallo stesso Storaro che, quando presente, non si è sottratto alle domande, organizzando un’improvvisa lezione sulla luce, sui modi di utilizzare le immagini, soddisfacendo le curiosità dei visitatori.

You may also read!

SORELLA CON FRATELLO, al Teatro Tor Bella Monaca di Roma

    DAL 23 AL 26  MAGGIO AL TEATRO TOR BELLA MONACA “SORELLA CON FRATELLO” DI ALBERTO BASSETTI, CON ALESSANDRO AVERONE

Read More...

Puntata del 23 maggio 2018

Nuovo appuntamento con DelirArte e i suoi graditi ospiti! Si parla di teatro, musica e libri, si scherza e

Read More...

Non ci date carta bianca, chiude la stagione del Teatro Caesar di San Vito Romano

Il 27 maggio si concluderà la stagione del Teatro Caesar di San Vito Romano. Una stagione che ha preso

Read More...

Mobile Sliding Menu