Memorie di Adriano. Scarpati legge Yourcenar

In Eventi in Letteratura

 

Memorie di Adriano. Scarpati legge Yourcenar

 

con Giulio Scarpati 

Se ti piacciono i nostri articoli e le nostre interviste, seguici anche sul nostro canale di Youtube

 

19 luglio ore 21

 

Cortile delle Fucilazioni – Castel Sant’Angelo – Roma

 

PRIMA ASSOLUTA

 

All’interno della rassegna  
SERE D’ARTE

nell’ambito di

ARTCITY 2018
28 giugno – 13 settembre

 

 

Un appuntamento unico e site-specific, una prima assoluta per rendere omaggio alle radici di uno dei monumenti più amati e importanti di Roma.

Continuano gli appuntamenti di Sere d’arte, la rassegna nell’ambito di Art City 2018 curata da Cristina Farnetti dedicata alla musica classica e barocca con incursioni nel moderno e contemporaneo che prende vita tra le mura di Castel Sant’Angelo.

Ed è proprio all’imponente costruzione che ospita tutta la manifestazione concertistica che è dedicato l’appuntamento esclusivo del 19 luglio Memorie di Adriano. Scarpati legge Yourcenar.  

Il celebre attore Giulio Scarpati darà voce all’imperatore Adriano in un concerto-racconto liberamente tratto dal famoso romanzo di Marguerite Yourcenar, primo di due progetti speciali interamente dedicati al monumento capitolino.

Memorie di Adriano. Scarpati legge Yourcenar riprende la scansione in sei capitoli del testo originario,  costruito in forma di lettera autobiografica al giovane Marc’Aurelio, e sarà recitato in alternanza a brani al pianoforte eseguiti da Luisa Prayer e Federico Piccotti di Debussy e Szymanowsky, maestri musicali del Novecento, creando uno spazio sonoro ideale per un racconto malinconico che, fra aneddoti di viaggi e di battaglia, riflessioni politiche, filosofiche ed estetiche, è alla ricerca di una propria intima verità, una coerenza esistenziale in cui riconoscersi.

Una narrazione in prima persona da godersi seduti nel suggestivo Cortile delle Fucilazioni, immaginando di “rimuovere” le stratificazioni architettoniche e storiche che rendono Castel Sant’Angelo come oggi lo conosciamo per riviverne l’originario spirito imperiale.

Edificio dalle mille anime, utilizzato come avamposto fortificato, carcere e dimora rinascimentale, e ancora prigione risorgimentale fino all’odierno museo, Castel Sant’Angelo ha una nobile origine imperiale: nasce infatti come mausoleo dell’imperatore romano Adriano, che ne avviò la costruzione senza riuscire a completarla. Le sue spoglie giunsero nel mausoleo, completato dal suo successore Antonino Pio, nel 139 d.C., un anno dopo la morte avvenuta a Baia.

Sere D’arte è una rassegna nell’ambito di ArtCity 2018, la programmazione del Polo Museale del Lazio diretto da Edith Gabrielli che da giugno a settembre offre ai cittadini della Capitale e ai tanti turisti in visita nel nostro Paese oltre 150 iniziative, fra arte, architettura, letteratura, musica, teatro, danza e audiovisivo nei luoghi più belli del patrimonio storico artistico e archeologico del territorio laziale e che nella scorsa edizione ha registrato complessivamente quasi 600.000 presenze.

 

INFO

Giovedì 19 luglio ore 21.00 – Cortile delle Fucilazioni

Memorie di Adriano. Scarpati legge Yourcenar

Giulio Scarpati voce recitante

Luisa Prayer pianoforte

Federico Piccotti violino

con musiche di Debussy, Szimanowsky

 

Museo Nazionale di Castel Sant’Angelo

Lungotevere Castello, 50 – 00193 ROMA

 

Orari 

Gli eventi iniziano alle ore 21.00, eccetto lunedì 23 luglio alle ore 18.30

Nei giorni della rassegna Castel Sant’Angelo è aperto dalle 8.30 alle 23.30,

La biglietteria chiude mezz’ora prima

 

Biglietti

Gli eventi sono accessibili con il biglietto unico per un ingresso a Palazzo Venezia e uno a Castel Sant’Angelo fino a esaurimento posti

  • intero € 15,00
  • ridotto € 7,50

 

Info e prenotazioni

seredarte@gmail.com

+39 06 32810410

(dal lunedì al venerdì ore 9-18 e il sabato ore 9-13)

La prenotazione è prevista per un numero limitato di posti, garantiti solo entro 30 minuti prima dell’orario d’inizio dello spettacolo.

 

www.art-city.it

https://facebook.com/ArtCityEstate2018

https://www.instagram.com/artcity2018/

https://twitter.com/ArtCity2018?lang=it

 

CALENDARIO

lunedì 23 luglio ore 18.30 – Cappella dei Condannati

Mozart incontra Bach

Quartetto Bernardini

Alfredo Bernardini oboe

Cecilia Bernardini violino

Teresa Ceccato viola

Marcus van den Munckhof violoncello

musiche di Mozart, Druschetzky, J.Ch. Bach

 

venerdì 27 luglio ore 21.00 – Sala della Biblioteca

BACH

Rinaldo Alessandrini clavicembalo

 

venerdì 3 agosto ore 21.00 – Cappella dei Condannati

Mozart e Beethoven. I Quintetti per fortepiano e fiati

Ensemble Dialoghi

Cristina Esclapez fortepiano

Josep Domènech oboe

Lorenzo Coppola clarinetto

Pierre-Antoine Tremblay corno naturale

Javier Zafra fagotto

 

giovedì 9 agosto ore 21.00 – Cappella dei Condannati

Midwinter Spring – Debussy I

Alessandro Stella pianoforte

musiche di Kancheli, Part, Debussy

 

giovedì 16 agosto ore 21.00 – Cappella dei Condannati

Unwritten. Dal violino all’arpa

Flora Papadopoulos arpa barocca

musiche di Bach, Biber, Marini, Corelli

 

venerdì 24 agosto ore 21.00 – Cappella dei Condannati

Rêverie – Debussy II

Triolet

Manuel Zurria flauto

Luca Sanzò viola

Lucia Bova arpa

musiche di Ravel, Bax,Takemitsu

 

giovedì 30 agosto ore 21.00 – – Cappella dei Condannati

Impresiones del Sur. La chitarra tra Spagna e Sud America

José Antonio Escobar chitarra

musiche di Albeniz, Torroba, Rodrigo, Sáinz de la Maza, Crespo, Villa-Lobos

giovedì 13 settembre ore 18.30 Presentazione del restauro della spinetta, ore 20.30 concerto

Musica

Le Muse di Vulcano. Musica, Armi e Amore ai tempi di Paolo III Farnese

Maurizio Croci spinetta

Evangelina Mascardi vihuela

musiche di Cabezón, Henestrosa, Francesco da Milano, Capirola

 

Ufficio stampa GDG Press

 

Condividi i nostri articoli sui tuoi social

You may also read!

A Natale si diventa più buoni

A Natale si sa, siamo tutti più buoni. Forse perché abbiamo paura che Babbo Natale si scordi di noi

Read More...

NarrandoBo… un format…eatrale urbano

12E' quanto ha provato a fare Leonardo Bianconi con la sua idea da vero regaz (ragazzo in bolognese, anzi

Read More...

Il dinamismo di “In ogni caso nessun rimorso”

btr All’Altrove Teatro Studio è andato in scena uno spettacolo interessante per temi e costruzione, “In

Read More...

Mobile Sliding Menu