Al Maxxi la seconda edizione del Roma Web Fest

In News
immagine da web
immagine da web

Si è concluso il Roma Web Fest, il Festival dedicato interamente alle web series e giunto alla sua seconda edizione. Tre  giorni in cui, all’interno del Maxxi Museo nazionale delle arti del XXI Secolo di Roma, con ingresso gratuito, si poteva assistere a proiezioni di web series in concorso o fuori concorso, a workshop sul tema delle stesse e panel con tavole rotonde su argomenti relativi al mondo delle serie che viene trasmesso al’interno del circuito internet.

Le serie, che durano pochi minuti, una decina in genere, sono di argomenti molto vari, si va dal genere comico o comico-demenziale, all’avventura, all’horror, ma anche serie animate. Attori, registi, produttori, si sono dati appuntamento a Roma per scambiare informazioni, parlare di novità e mercato.

Un insieme di informazioni dove i giovani e i giovanissimi sono non solo i fruitori principali, ma anche autori e attori in questi numerosi video che vengono inseriti in rete. Il maggior fruitore di video, in questo caso, soprattutto per series inserite in rete da chi propone puntate a bassissimo costo, in questo caso costo 0 come lo è il guadagno, è YouTube, il canale attraverso il quale è possibile caricare video in modo gratuito.

Gli youtubers sono coloro che attraverso il canale YouTube inseriscono parodie, storie, serie, che necessitano soprattutto di visualizzazioni per emergere nel mondo della rete.

Se ti piacciono i nostri articoli e le nostre interviste, seguici anche sul nostro canale di Youtube

Immagine da web
Immagine da web

A festeggiare le web series a Roma, anche attori di cinema e televisione, alcuni dei quali cominciano ad interessarsi attivamente alle proiezioni delle web series in modo lavorativo. In questi anni, infatti, anche il livello qualitativo delle series si è alzato molto.

Interesse è stato dato anche a series che si occupano di sociale e alcune che raccontano storie di associazioni no profit, presentate anche al Roma Web Fest. Una varietà importante che avvicina ancor di più queste ai circuiti cinematografici e televisivi.

L’ultimo giorno del festival, invece, sono state invitate alcune web radio, coordinate da Radio Speakers, erano presenti Deliradio, Radionetwork, Radio Godot, Radio Kaos, Radio 108 Network che hanno intervistato gli attori e i registi delle web series, ospiti e semplici visitatori che si sono avvicinati al mondo delle serie sul web. Ma anche un’opportunità per queste nuove radio per conoscersi, collaborare, scambiare informazioni e novità su quello che diventerà presto un dei mezzi di comunicazione più diffusi, come negli Stati Uniti, dando la possibilità di trasmettere in tutto il globo terrestre.

Una pecca da migliorare, sta nell’organizzazione., orari di apertura successivi ai workshop in programma, poca attenzione degli uffici stampa a dare informazioni agli addetti ai lavori e precario coordinamento. Ma il festival è appena nato e sicuramente crescerà con il tempo.

Condividi i nostri articoli sui tuoi social

You may also read!

“BARRY LYNDON” AL TEATRO TOR BELLA MONACA di Roma

    AL TEATRO TOR BELLA MONACA DAL 16 AL 18 NOVEMBRE “BARRY LYNDON” Il creatore di sogni liberamente tratto dal romanzo di William Makepeace Thackeray,

Read More...

Torna al Teatro Brancaccio di Roma, Aggiungi un posto a tavola

AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA   GIANLUCA GUIDI            - Don Silvestro EMY BERGAMO              - Consolazione MARCO SIMEOLI            - Sindaco Crispino PIERO

Read More...

Al Via la 5ª Ed. di “FestivalMente FM – Onde Cerebrali – THE ART OF MIXING” – Omaggio alle DONNE

Cultura e Arte a Roma: Al Via la 5ª Ed. di “FestivalMente FM – Onde Cerebrali - THE ART OF MIXING” – Omaggio alle

Read More...

Mobile Sliding Menu