LOGIN Quattro Account in cerca d’Autore al Teatro Stabile di Roma®

In Eventi in Teatro
Processed with VSCO with fp4 preset

Teatro Stabile di Roma®

presenta

 LOGIN

Quattro Account in cerca d’Autore

Se ti piacciono i nostri articoli e le nostre interviste, seguici anche sul nostro canale Youtube

 

Uno spettacolo di improvvisazione teatrale di Giorgia Mazzucato

Con l’amichevole partecipazione di Massimiliano Vado

Con Maria Beatrice Alonzi, Francesco Guglielmi, Simona Faustino Ventapane, Lorenzo Giovannetti, Ludovica Bove e Giorgia Mazzucato

Luci di Andrea Vannini

 

 

SINOSSI

LOGIN Quattro Account in cerca d’Autore al Teatro Stabile di Roma®

I personaggi dello spettacolo avranno infatti un massimo di 60 minuti per convincere il pubblico a lasciarli in scena.

Come? Gli spettatori lo scopriranno proprio pochi minuti prima di iniziare, in totale libertà e (per chi lo preferirà) anche nel più completo anonimato.

Gli attori tenteranno di convincere il pubblico a restare in scena, solo grazie alle personalità che gli sono state assegnate proprio dagli spettatori, in un vortice di storie ad incastro comiche o drammatiche. Anche questo, sarà solo il pubblico a deciderlo.

Ma allo spettatore non verrà chiesto solo di creare il profilo per uno degli attori in scena: durante lo spettacolo, infatti, il pubblico voterà con un LIKE il proprio personaggio preferito, sacrificando l’esistenza di uno degli altri. Quello con il minor numero di preferenze avrà perso e pagherà la sconfitta con la propria esistenza. Cessando di essere, per sempre.

 

Ogni sera un evento unico, irripetibile, completamente diverso, basato proprio sulle scelte degli spettatori in sala.

 

INFORMAZIONI

Giorgia Mazzucato e Maria Beatrice Alonzi ideatrici, produttrici dello spettacolo e direttrici del Teatro Stabile di Roma®, affrontano la presenza dei social network nella nostra vita in modo divertente e appassionante. Mischiando l’ultima frontiera internazionale dell’intrattenimento (l’Escape Room) con la più antica delle arti: il teatro; finalizzando un lavoro suggestivo e mai banale che tiene incollato lo spettatore alla sua poltroncina per tutta la durata del singolare spettacolo.

“Esistiamo nella realtà pur non esistendo sui social network?”

Questa la domanda che si sono poste stavolta le due giovani artiste: la Mazzucato allieva di Dario Fo e Franca Rame e la Alonzi, definita dalla stampa estera la digital artist italiana con i suoi 6 milioni di click.

La risposta? Solo il pubblico in sala sarà chiamato a rispondere, sera dopo sera, a qualcosa di irripetibile.

Per il quarto anno consecutivo Login – Quattro Account in cerca d’Autore torna a Roma, dopo aver collezionato una lunga lista di sold-out e riconoscimenti in tutto il mondo.

Il pubblico romano verrà accolto dal 22 al 25 Novembre al Teatro Anfitrione per assistere alla potenza del reale che incontra il virtuale. Chi vincerà? Come sempre negli spettacoli del Teatro Stabile di Roma®, il pubblico: questo è certo.

 

LO SPETTACOLO

Questo non è uno spettacolo normale.

Gli attori che saranno in scena, non sanno cosa succederà loro, chi saranno e cosa diranno.

Le storie che li vedranno protagonisti, i personaggi che interpreteranno, saranno solo e soltanto quelli che il pubblico chiederà loro di mettere in scena.

Questo spettacolo si chiama LOGIN perché i quattro attori che calcheranno le scene, attraverseranno il confine fra il mondo reale e il mondo virtuale, accedendo ad un account che ancora non è stato creato, che ancora non conoscono ma che per tutta la durata dello spettacolo sarà il loro.

La loro unica possibilità di esistere.

La loro unica possibilità di non rimanere dietro le quinte.

Saranno gli attori infatti, in un massimo di 60 minuti, a dover convincere il pubblico a non eliminarli.

Il pubblico sarà sempre l’unico, vero moderatore dello spettacolo: creando l’identità dei personaggi che vorrà vedere, prendendosi gioco di loro, mettendoli in difficoltà.

Il pubblico sarà chiamato a votare finché non li avrà eliminati tutti, tranne uno, fino ad allora: lo spettacolo non potrà finire e gli attori non saranno liberi da questo mondo.

Un mondo che, pur non esistendo, prende vita tutti i giorni con i nostri commenti, le nostre opinioni, le nostre foto, condivisioni, etc. giorno, dopo giorno, dopo giorno.

Lo vedrete in scena. E gli attori? Saranno abbastanza coraggiosi da fare Login?

 

TEATRO ANFITRIONE,

Via di San Saba 24, Roma

Da Giovedì 22 a Sabato 24 Novembre 2018: ore 20.30

Domenica 25 Novembre: ore 18.30

 

BIGLIETTI

Intero 15 € – Ridotto 12 € (per ottenere un biglietto ridotto basta prenotare)

 

PRENOTAZIONI

È possibile prenotare a questo link http://bit.ly/login-biglietti oppure inviando una mail a biglietti@lasiti.it o ancora con un messaggio WhatsApp al +393932307974

Ulteriori info al sito: www.teatrostabilediroma.it

 

Ufficio stampa Silvia Signorelli

Monica Menna 

Facebook: SiSicommunication Twitter: @silviasignore

 

Condividi i nostri articoli sui tuoi social

You may also read!

Intervista a Bruna K. Midleton autrice di Murate vive

rinchiudere le figlie era pratica usuale  Il racconto “Murate Vive – Marianna De Leyva e le altre monache di Monza”,

Read More...

Cosa significa essere single oggi: Sex e detriti 2.0 amori e altre sventure

Come vivono questa situazione le donne? La singlitudine è una caratteristica di questi anni. Molte donne vivono con tranquillità questa

Read More...

Sottozero, intervista a Viola Thian

un filo conduttore può essere proprio la diversità La giovane cantante Viola Thian, classe 1997, ha pubblicato da poco il

Read More...

Mobile Sliding Menu

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Privacy –   Cookie policy

Alcuni contenuti o funzionalità qui non sono disponibili a causa delle tue preferenze sui cookie!

Per visualizzare questo contenuto o utilizzare questa funzionalità, si prega di abilitare i cookie: fai clic qui per aprire le tue preferenze sui cookie