“Lo schiaccianoci” al Teatro dell’Opera di Roma

In Eventi in Danza

Il Balletto del Teatro dell’Opera di Roma: Il 31 dicembre è al Teatro Costanzi con Lo schiaccianoci di Giuliano Peparini e il 1° gennaio è protagonista del Concerto di Capodanno in diretta su Rai 1

Comunicato Stampa

21 dicembre 2017

Se ti piacciono i nostri articoli e le nostre interviste, seguici anche sul nostro canale Youtube

La Fondazione del Teatro dell’Opera di Roma vi augura un gioioso e splendente Natale e vi ricorda che Il Balletto del Teatro dell’Opera di Roma, diretto da Eleonora Abbagnato, è protagonista domenica 31 dicembre 2017 alle ore 18.00 de Lo schiaccianoci di Giuliano Peparini al Teatro Costanzi, e lunedì 1 gennaio 2018 del Concerto di Capodanno trasmesso in diretta su Rai 1.

L’étoile, i primi ballerini, i solisti e il corpo di ballo del Teatro dell’Opera di Roma da domenica 31 dicembre 2017 a domenica 7 gennaio 2018 tornano a danzare al Teatro Costanzi ne Lo schiaccianoci di Giuliano Peparini, un cult del periodo natalizio per festeggiare insieme l’inizio del nuovo anno.

Lo schiaccianoci di Peparini è una rilettura in chiave contemporanea e dal forte taglio teatrale del famoso classico con le musiche di Pëtr Il’ič Čajkovskij, appositamente creata per il Balletto del Teatro dell’Opera di Roma. Regista e coreografo visionario, dall’importante carriera internazionale, Peparini è riuscito a trasformare questo spettacolo tradizionale del repertorio classico in un vero e proprio fenomeno generazionale, grazie alla capacità di parlare in maniera diretta agli spettatori di ogni età. La sua versione inedita debutta nel dicembre 2015, raccogliendo il consenso di pubblico e critica, registrando incassi da record e diventando da subito un incredibile successo. Il balletto, nelle stagioni precedenti, ha incuriosito anche molti ragazzi alle prime esperienze come spettatori del Teatro dell’Opera di Roma, dando loro la possibilità di scoprire e apprezzare l’arte della danza in generale. Una grande gioia per Giuliano Peparini, che afferma che l’atmosfera natalizia del suo Schiaccianoci fa sognare i più piccoli così come gli adulti, che hanno modo di ritrovare l’incanto dell’età della giovinezza e del gioco.

Protagonisti di questo balletto in due atti, tratto da un racconto di E.T.A. Hoffmann, su adattamento dello stesso Peparini, sono l’étoile Rebecca Bianchi, il primo ballerino Claudio Cocino, i solisti Susanna Salvi e Michele Satriano, e Sara Loro, che insieme al corpo di ballo capitolino danzano immersi in un’atmosfera da sogno, tra giochi di luce, straordinarie proiezioni e magiche illusioni realizzate da una squadra di eccellenti professionisti: Lucia d’Angelo e Cristina Querzola (scene), Frédéric Olivier (costumi), Gilles Papain (video grafica), Jean-Michel Désiré (luci). La partitura musicale di Čajkovskij è eseguita dall’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma diretta dal Maestro Alexei Baklan.

Il 2018 s’inaugura per il Balletto del Teatro dell’Opera di Roma con la partecipazione straordinaria al tradizionale Concerto di Capodanno dal Teatro La Fenice e dai palazzi storici della città di Venezia. Il concerto è trasmesso lunedì 1 gennaio 2018 in diretta su Rai 1 alle ore 12.20 e in differita su Rai 5 alle ore 18.20. Tra gli ospiti del prestigioso evento, l’étoile e Direttrice del Corpo di Ballo Eleonora Abbagnato, Benjamin Pech, già étoile dell’Opéra di Parigi e attuale assistente alla Direzione del Ballo del Teatro dell’Opera di Roma, l’étoile Rebecca Bianchi e il primo ballerino Claudio Cocino.

Eleonora Abbagnato è interprete d’eccezione della sigla del programma e del duetto, con Benjamin Pech, sulla musica di Barcarolle di Jacques Offenbach. Le coreografie trasmesse nel corso della diretta sono del Maestro Benjamin Pech.

 

Teatro Costanzi, Roma

Lo schiaccianoci

Musica di Pëtr Il’ič Čajkovskij

Balletto in due atti

da un racconto di E.T.A. Hoffmann

Adattamento di Giuliano Peparini

 

Direttore Alexei Baklan

Coreografia Giuliano Peparini

Assistente coreografo Germana Bonaparte

Scene Lucia D’Angelo e Cristina Querzola

Costumi Frédéric Olivier

Video Grafica Gilles Papain

Luci JeanMichel Désiré

Interpreti principali

Marie Rebecca Bianchi 31 dicembre (18.00), 3 gennaio (20.00), 5 gennaio (15.00) / Susanna Salvi 2 gennaio (20.00), 4 gennaio (20.00), 6 gennaio (16.30) / Sara Loro 5 gennaio (20.00), 7 gennaio (16.30)

Nipote di Drosselmeyer Michele Satriano 31 dicembre (18.00), 3 gennaio (20.00), 5 gennaio (15.00) / Claudio Cocino 2 gennaio (20.00), 4 gennaio (20.00), 5 gennaio (20.00), 6 gennaio (16.30), 7 gennaio (16.30)

Orchestra, Étoile, Primi Ballerini, Solisti e Corpo di Ballo del Teatro dell’Opera di Roma

con la partecipazione degli Allievi della Scuola di Danza del Teatro dell’Opera di Roma

Allestimento del Teatro dell’Opera di Roma

Prima rappresentazione domenica 31 dicembre ore 18.00; repliche martedì 2 gennaio ore 20.00; mercoledì 3 gennaio ore 20.00; giovedì 4 gennaio ore 20.00; venerdì 5 gennaio ore 15.00 e ore 20.00; sabato 6 gennaio ore 16.30; domenica 7 gennaio ore 16.30.

Per Informazioni: operaroma.it

TEATRO DELL’OPERA DI ROMA

Anna Lea Antolini

Ufficio Stampa e Relazioni Esterne del Ballo

Condividi i nostri articoli sui tuoi social

You may also read!

Intervista a Bruna K. Midleton autrice di Murate vive

rinchiudere le figlie era pratica usuale  Il racconto “Murate Vive – Marianna De Leyva e le altre monache di Monza”,

Read More...

Cosa significa essere single oggi: Sex e detriti 2.0 amori e altre sventure

Come vivono questa situazione le donne? La singlitudine è una caratteristica di questi anni. Molte donne vivono con tranquillità questa

Read More...

Sottozero, intervista a Viola Thian

un filo conduttore può essere proprio la diversità La giovane cantante Viola Thian, classe 1997, ha pubblicato da poco il

Read More...

Mobile Sliding Menu

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Privacy –   Cookie policy

Alcuni contenuti o funzionalità qui non sono disponibili a causa delle tue preferenze sui cookie!

Per visualizzare questo contenuto o utilizzare questa funzionalità, si prega di abilitare i cookie: fai clic qui per aprire le tue preferenze sui cookie