L’amore merita, di Simonetta, Greta, Verdiana, Roberta

In Recensioni
Immagine da web
Immagine da web

Ci sono canzoni che hanno bisogno di essere presentate, spiegate, comprese. E poi ce ne sono altre che vanno solo ascoltate. Tra queste ce n’è una che apre le porte della mente verso una realtà che spesso teniamo nascosta, perché non c’è vicina, perché proprio la vogliamo nascondere non agli altri, ma a noi stessi. È “L’amore merita” scritta da Simonetta Spiri e interpretata insieme ad altre tre giovani cantanti: Greta Manuzi, Verdiana Zangaro e Roberta Pompa, è diventato ormai un impegno contro l’omofobia.

Forse è la prima canzone italiana che parla di rapporti amorosi tra donne, ma sicuramente ha qualcosa di particolare. E non parlo del ritmo, incalzante, con un motivo che resta vivo nella mente, mentre riesci a canticchiarlo immediatamente, ma soprattutto del testo e dell’interpretazione che le giovani cantanti, ne hanno fatto. Simonetta, Greta, Verdiana e Roberta, sentono il testo come un impegno sociale che mettono a disposizione di chi, attraverso la musica, riesce a raggiungere molte più menti che con le semplici parole. Aprire il cuore di chi non comprende ancora, di chi resta chiuso nel proprio silenzio.

In fondo amiamo gli animali a volte più degli esseri umani, perché non possiamo accettare che un essere umano possa amare un altro essere umano, indifferentemente dal sesso? L’amore, se non è malato, come quello che nutre un violento nei confronti di una donna, o quello che nutre un pedofilo nei confronti dei bambini, non può essere considerato negativo, non può essere denigrato o reietto. Qui si tratta solo di amore tra due persone, consapevoli di un sentimento che può portare lontano, quell’amore che merita rispetto e la possibilità di essere vissuto.

L’amore merita di essere espresso, condiviso, esaltavo, perché è uno dei motori che fa muovere noi stessi, perché ogni essere umano è fatto d’amore e non può vivere senza e noi non spossiamo impedire agli altri di essere felici se lo fanno nel modo più naturale possibile.

Se ti piacciono i nostri articoli e le nostre interviste, seguici anche sul nostro canale di Youtube

Accetta i cookie di YouTube per riprodurre questo video. Accettando l’utente accederai ai contenuti di YouTube, un servizio fornito da terze parti esterne.

Informativa sulla privacy di YouTube

Se accetti questo avviso, la tua scelta verrà salvata e la pagina verrà aggiornata.

 

Qui il testo:

L’amore merita

Ora so, di essere quella che avrei voluto essere anni fa
tu che sei la mia lei come me, stesso corpo, stessa anima
perché nel cuore c’é arcobaleno di parole e inutili bugie per non morire
e quante lacrime per un amore che poi infondo colpe non ne ha

nessuno merita
di odiarsi perché non si accetta
al mondo pensa che é diversa un solo bacio e si imbarazza e poi condanna una carezza
perché crede in malattia
una sporca fantasia
quella che da sempre é la storia solo mia

Ora so crescere scegliere
io scelgo me stessa, scelgo noi
non sarà facile vivere ma sarà cielo senza nuvole
perché la libertà non puó costare il mio silenzio al mondo grideró
il mio segreto chi ama capirà
l’amore non ha sesso e nessun prezzo pagherà
l’amore merita di amarsi come e quando vuole nonostante le parole
e la gente che ci guarda e sempre piu bastarda parla
ma non dice niente e sente,

ma non ci comprende
e pensa se alla fine é una bugia la storia é solo mia
non sarà solo una bandiera a portare il colore a raccontare di un’altra libertà che muore
perché l’amore ne legge ne pretesa
perché chiamarci amanti é una condanna accesa
non c’é nessuna vergogna
in questo matto amore sarà un arcobaleno a fare una canzone
perché chi giudica trema e chi ama vince sempre
nessuno deve soffrire

nessuno merita di odiarsi perché non si accetta al mondo pensa che é diversa
un solo bacio e si imbarazza poi condanna una carezza
perché crede in malattia una sporca fantasia
quella che da sempre é la storia solo mia
oooh oooh oohh
la storia solo mi ohhh ohhh ohhh
l’amore merita.

Condividi i nostri articoli sui tuoi social

You may also read!

L’incanto di EsotericArte alla Sala Umberto

Si può fare uno spettacolo con matematica e filosofia mettendoci in mezzo anche del latino? Si, si può fare.

Read More...

IV Edizione IveliseCineFestival

  IV Edizione IveliseCineFestival Programma   PROIEZIONI – giovedì 29 novembre 2018   Teatro Ivelise      dalle ore 17,00 alle ore 22,30 - con Giuria Popolare   (Ingresso

Read More...

CARA PROFESSORESSA e PRESTAZIONI STRAORDINARIE al Teatro dei Servi di Roma

  dal 26 al 28 novembre 2018 CARA PROFESSORESSA   scritto da Ljudmila Razumovskaja traduzione Valerio Piccolo adattamento Francesca Zanni   con Giovanna Centamore, Giovanni Nasta, Valerio Ribeca, Giuseppe Vancheri, Francesca Verrelli regia Andrea

Read More...

Mobile Sliding Menu