La resilienza al Teatro Stanze Segrete di Roma

In Eventi in Teatro

STANZE SEGRETE

dal 10 al 15 aprile 2018
“LA RESILIENZA”

studi nudi di improvvisazione teatrale

Se ti piacciono i nostri articoli e le nostre interviste, seguici anche sul nostro canale Youtube

Con

Fabrizio Lobello

Cristiana De Maio

Max Vellucci

Patrizio Cossa

Stefano Augeri

Regia

Giorgia Giuntoli
 

Dopo il successo di pubblico e di critica della scorsa stagione torna dal 10 al 15 aprile al Teatro Stanze Segrete di Roma LA RESILIENZA di AST Company con Fabrizio LobelloCristiana De MaioMax Vellucci,Patrizio Cossa e Stefano Augeri, per la regia di Giorgia Giuntoli.

Uno studio teatrale in continua evoluzione, derivato dal progetto artistico sperimentale della AST Company “studi nudi di improvvisazione teatrale”; studi che pongono gli attori in una condizione di massima difficoltà: senza testo, senza costumi, senza oggetti e senza quarta parete. Tutto completamente improvvisato.

Lo spunto dello studio di improvvisazione teatrale La resilienza, è proprio quello di vedere se – e come – sia possibile sviluppare un atteggiamento resiliente atto al superamento del momento di difficoltà al fine di ritrovare un equilibrio perduto.

In che modo le ragioni psicologiche, gli incontri, l’altro in tutte le sue vesti, ecc… possano contribuire all’essere resilienti , a far superare gli ostacoli senza soccombere ai colpi che la vita a volte infligge?

ll pubblico all’inizio della spettacolo sarà chiamato a dare un input iniziale, che sarà il trauma da cui nascerà la storia.

Gli attori in scena elaboreranno, in 50 minuti reali, una storia di relazioni, che avrà come oggetto non tanto il trauma come evento, quanto il suo possibile sviluppo e risoluzione positiva nella vita dei protagonisti. Possibile, ma non certa la risoluzione positiva, perché in questo canone di massima immedesimazione non è escluso che gli attori/personaggi possano non riuscire ad ogni replica a “trovare” le ragioni , i motivi, le spinte per essere resilienti e soccombere in qualche modo al colpo inferto dagli eventi.

Gli attori sono posti in una condizione che li spinge ad un lavoro estremo sull’indagine dei personaggi, la storia e la regia, senza filtri. L’estrema difficoltà della narrazione all’improvviso catapulta gli attori in uno spazio metaforico tra realtà e finzione, in un canone di massima immedesimazione in cui ciò a cui assiste lo spettatore è unico, irripetibile, senza traccia come la vita.

LA RESILIENZA ripropone la possibilità dell’uomo di trasformare in energia positiva un evento traumatico.

Prenotazioni prenotazioni@assettoteatro.it / Teatro Stanze Segrete 06.6872690, mobile 388/9246033, e-mail: info@stanzesegrete.it

biglietto intero euro 12 – ridotto euro 10, tessera associativa euro 3

Condividi i nostri articoli sui tuoi social

You may also read!

Amor ch’a nullo amato… ovvero dell’arte in lode dell’amore rimpianto

si può dire che merito dell’attrice è quello di “evolvere” il personaggio in scena Scriveva il buon Miller Arthur che

Read More...

CRISI: La pratica è complessa… ma a Bologna c’è una soluzione

Lo spettacolo infatti è costituito da una struttura a matrioska con tanti spettacoli uno dentro l’altro Abbiamo assistito nel Teatro

Read More...

CS Luca Ravenna in LIVE SHOW @ OFF/OFF Theatre di Roma

Giovedì 2 e venerdì 3 maggio  2019 – h.21.00   VIA GIULIA, 19, 20, 21 - ROMA   DIREZIONE ARTISTICA SILVANO SPADA Aguilar

Read More...

Mobile Sliding Menu