LA MASA MADRE al Il TIN –  Teatro Instabile Napoli Michele Del Grosso

In Eventi in Teatro

Il TIN –  Teatro Instabile Napoli Michele Del Grosso

ospita

 

Se ti piacciono i nostri articoli e le nostre interviste, seguici anche sul nostro canale di Youtube

Un Altro Teatro

che presenta

 

LA MASA MADRE

di Dario Tamiazzo e Ettore Nigro

con Ettore Nigro

 

24 e 25 novembre

TIN – Teatro Instabile Napoli Michele Del Grosso

 

 

Etico, biologico, lievitato naturalmente. Arriva al TIN – Teatro Instabile Michele Del Grosso, lo spettacolo La masa madre che vede in scena Ettore Nigro. Il lavoro nasce dall’intuizione dell’attore Dario Tamiazzo, autore del testo che, durante la sua permanenza a Buenos Aires, ha studiato e approfondito il mondo dei fornai porteños e l’uso della pasta madre (’o criscito, lo chiamano i napoletani), lievito naturale che si tramanda di generazione in generazione nelle famiglie dei fornai. Lo spettacolo ha poi raggiunto la sua forma definitiva a Napoli con Ettore Nigro che ha firmato la regia.

 

Uno spettacolo fortunato che ha girato il mondo e continua a farlo: da Napoli a Padova fino all’Expo di Milano, da Parigi a Witten a Madrid, da Zurigo a Caracas fino al Festival internazionale di Bogotà.

 

La masa madre è la storia di Sante, un ragazzo che vuole diventare fornaio perché ha un sogno: fare il pane per tutti. E così lotta per mantenere viva la pasta madre (’o criscito, come lo chiamano i napoletani) che ha ereditato dal nonno fornaio. Parte alla volta di Buenos Aires dove inizia a lavorare in un panificio, lotta insieme ai compagni per salvaguardare la naturalezza del pane e distribuirlo a tutti, segnando in tal modo la storia politica e gastronomica dell’Argentina. “La masa madre” è un inno alla resistenza alimentare, contro l’industrializzazione selvaggia dei processi alimentari che porta alla perdita delle tradizioni gastronomiche, contro la manipolazione dei cibi e dell’essere umano.

 

Lo spettacolo mira a rendere consapevole gli spettatori nella scelta degli alimenti sviluppando senso critico. Lo spettacolo nella sua struttura prevede, al termine della messinscena, un dibattito col pubblico che ovunque – da nord a sud, in Italia e all’estero – ha riscosso un enorme successo.

Lo spettacolo è stato scelto da Legambiente e Coldiretti della regione Veneto per la lotta contro il biocidio e da Expo Milano 2016 – Padiglione Kip International School come esempio di sviluppo all’interno della tematica «Nutrire il Pianeta» ed ha partecipato alla XXXVIII edizione di Opera Estate Festival Veneto nel luglio 2018.

 

 

LA MASA MADRE

di Dario Tamiazzo e Ettore Nigro

con Ettore Nigro

scene Armando Alovisi

costumi Patrizia Visone per Vitrizia

grafica Luca Serafino

foto Roberta Mazzone

Il TIN –  Teatro Instabile Napoli Michele Del Grosso

vico Fico  Purgatorio ad Arco 38, Napoli (Na)

24 e 25 novembre

ore 21.00 domenica ore 18.00

Biglietto 10 €
INFO 347 101 2863 (anche Whatsapp)

BIOGRAFIE

 

Ettore Nigro nasce a Napoli nel 1979, si forma come attore nell’Accademia d’arte drammatica Silvio D’Amico di Roma dove si diploma nel 2006. Qui studia con Lorenzo Salveti, Mario Ferrero, Massimiliano Farau, Paolo Terni, Giuseppe Rocca, Daniela Bortignoni, Giancarlo Sepe, Michele Monetta, Roberto Romei, Roberto Mantovani, Giovanni Greco e Francesco Manetti.

Ha perfezionato lo studio attoriale con maestri internazionali come Masaki Iwana, Jos Houben, David Jentgens, Sergeij Tcerckaskij; e nazionali: Paola Tortora, Silvia Calderoni, Dario Giovannini, Domenico Polidoro, Lucio Allocca, Salvatore Cantalupo, Danio Manfredini, Pierpaolo Sepe.

Nel 2007 fonda  il Teen Thèâtre (Rampe Giancarlo Siani, Napoli) e dà inizio al laboratorio teatrale “La bottega dell’attorecon Lucio Allocca e Marco Francini, collabora con la cattedra di Salvatore Michelino presso  l’Accademia di Belle Arti di Napoli. Nel 2008 inizia la collaborazione con il regista Massimo Maraviglia, allievo di Luca Ronconi. Dal 2010 cambia sede e si trasferisce in vico Santa Maria del Pozzo (Napoli), sede del gruppo Asylum, di cui è co-fondatore, dove oggi svolge gran parte del suo lavoro teatrale come insegnante del corso di formazione per la persona/attore.

Ha lavorato con i registi Lorenzo Salveti, Paolo Terni, Massimiliano Farau, Mario Ferrero, Lucio Allocca, Massimo Maraviglia, Orlando Cinque, Raffaele Rizzo, Giancarlo Sepe, Massimo De Matteo, Peppe Miale, Luisa Guarro, Massimiliano Rossi, Vincenzo Maria Lettica, Maricla Boggio, Adriana Carli, Lara Pasquinelli, Fortunato Calvino, Sergio Di Paola, Giuseppe Ferrara.

 

Ha firmato la regia degli spettacoli “Da Marionetta a marionetta” (di cui firma anche il testo con Carlo Romano), “Scene da sogno” di Shakespeare (firma adattamento) “Riso in bianco” di Čechov, “Le Femmine sapute” di Molière (adattamento M. Maraviglia), “Il barbone a gettoni” di Rosario D’Angelo, “OPS! One Parent Show” (di Alessandro Errico), “El Panadero/La masa madre” di cui firma anche il testo con Dario Tamiazzo, “Ultimo primo giorno di Re Ferdinando VIII e la fragilità della luna di cartapesta”. È ideatore del progetto “Teatro sottoscuola” per scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado e svolge incarichi di esperto esterno per i progetti PON presso gli istituti di Napoli e provincia.

 

Condividi i nostri articoli sui tuoi social

You may also read!

Film: Il cacciatore e la regina di ghiaccio

Il film Il cacciatore e la regina di ghiaccio diretto da Cedric Nicolas Troyan è del 2016 e segue

Read More...

Faust, il nostro punto di vista

Nella bella cornice del Teatro Torlonia, un teatro molto carino piccolo, discreto, della fine dell’ottocento, all’interno di villa Torlonia,

Read More...

Al Teatro Massimo di Roma la finale del Tour Music Fest 2018

Si è svolta al Teatro Massimo di Roma la finale del Tour Music Fest 2018. La serata aperta da

Read More...

Mobile Sliding Menu