“Jesus” in scena al Teatro Palladium

In Cultura
Foto Ufficio Stampa

Martedì 24 gennaio – ore 21,00  JESUS di Valeria Raimondi, Enrico Castellani e Vincenzo Todesco

parole di Enrico Castellani

con Valeria Raimondi

e con Enrico Castellani

Se ti piacciono i nostri articoli e le nostre interviste, seguici anche sul nostro canale di Youtube

scene Babilonia Teatri

luci e audio Babilonia Teatri / Luca Scotton

costumi Babilonia Teatri / Franca Piccoli

organizzazione Alice Castellani

grafiche Franciu

foto di scena Marco Caselli Nirmal e Eleonora Cavallo

produzione Babilonia Teatri

in coproduzione con: La Nef / Fabrique des Cultures Actuelles Saint-Dié-des-Vosges (France) e MESS International Theater Festival Sarajevo (Bosnia and Herzegovina)

in collaborazione con Emilia Romagna Teatro Fondazione

con il sostegno di Fuori Luogo La Spezia

laboratorio teatrale in collaborazione con l’Associazione ZeroFavole

realizzato con il contributo della Fondazione Alta Mane Italia (AMI)

Lo spettacolo è stato scelto da Emma Dante per il 67° Ciclo di Spettacoli Classici al Teatro

Olimpico di Vicenza | produzione 2014

Teatro Palladium
Piazza Bartolomeo Romano 8, 00154 Roma

Ingresso €15 intero, €10 ridotto Convenzioni, €5 ridotto Studenti  

Jesus è una donna sola.

In uno spazio neutro.

Sola con un agnello.

Candido.

Immacolato.

Quell’agnello è destinato alla tavola e al ventre.

Da un lato schizza verso la cucina, dall’altro verso il Golgota.

Da un lato verso Betlemme, dall’altro verso un letto di patate e rosmarino.

Jesus è uno scioglimento conflittuale e irrisolto.

Volontariamente e artisticamente schizofrenico.

La donna entra in scena trascinando un sacco nero dell’immondizia sulle note del Così parlò Zaratustra di Strauss.

Nel sacco la sua vittima sacrificale.

Quello che officia è un rito cannibale.

Un rito blasfemo.

Un rito senza più nessuna liturgia da rispettare.

Sulla sua testa una scenica aureola di luci.

Jesus è pietà e dissacrazione.

È infinito accoglimento e cinico rifiuto.

È il mistero del sacro e macelleria mediatica.

Jesus è un punto di domanda.

Spesso sopito. Assente. Respinto o ignorato.

Capita che torni a bussare. Ci si pari davanti. Improvviso. E sbarri la strada. La ostacoli e la blocchi. Senza remore né pietà.

Un punto di domanda che non ha risposta. Non una. Non data. Non preconfezionata.

Jesus è stato un uomo.

È diventato una religione, due, tre, quattro…

È diventato un credo, un simbolo, una speranza, una ragione, un esempio, una guida, un rifugio, un bersaglio.

Chi è oggi. Cosa rappresenta e chi lo rappresenta.

Chi ne ha bisogno.

Chi lo usa.

 

Associazione Culturale Babilonia Teatri

Via M. K. Gandhi 34 – 37050 Oppeano (VR) C.F. 93183630230 P.IVA 03684370236

tel. 045 7130794 cell. 349 1323403 info@babiloniateatri.it 

Teatro Palladium – Università Roma Tre
Prevendite: biglietteria.palladium@uniroma3.it; tel. 327 2463456 

http://www.liveticket.it/TeatroPalladium

Organizzazione e promozione Teatro Palladium: Music Theatre International
Ufficio stampa: Elisabetta Castiglioni
+39 06 3225044 – +39 328 4112014 – info@elisabettacastiglioni.it

Condividi i nostri articoli sui tuoi social

You may also read!

All’Argot Studio va in scena la Follia

Elogio della Follia è lo spettacolo andato in scena all’Argot Teatro Studio dal 27 novembre al 2 dicembre. Liberamente

Read More...

IL NATALE DI HARRY al Teatrosophia di Roma

IL NATALE DI HARRY di Steven Berkoff Regia di Marta Iacopini con Alessandro Giova   DAL 14 AL 16 DICEMBRE 2018   Il Teatrosophia dal 14

Read More...

Il mistero della camera gialla allo Spazio 18 b di Roma

La Compagnia dei Masnadieri presenta Il mistero della camera gialla Libero adattamento da Gaston Leroux . Regia di Jacopo Bezzi con Massimo Roberto

Read More...

Mobile Sliding Menu