“Il sogno di Nietzsche” al Teatro Stanze Segrete di Roma

In Eventi in Teatro

STANZE SEGRETE
DAL 4 AL 30 APRILE 2017 
IL SOGNO DI NIETZSCHE

di Maricla Boggio 

con Ennio Coltorti, Jesus Emiliano Coltorti e Adriana Ortolani

Se ti piacciono i nostri articoli e le nostre interviste, seguici anche sul nostro canale di Youtube

“Il fatto che la vita sia dolore non giustifica che si viva prigionieri della compassione.

Il coraggio consente di trasformare il passato in un nuovo inizio”

In mezzo a un turbine di affermazioni filosofiche e di teorie, ciò che caratterizza la persona Nietzsche è il forte impulso alla vita e talvolta il prevalere dei sentimenti rispetto alla ragione quando si tratta della propria esistenza e non della filosofia.

E’ da questa dimensione del personaggio che si sviluppa il testo teatrale, attraverso le vicende che lo vedono agire, amare, soffrire e reagire alla sofferenza, fisica e sentimentale mediante lo sforzo smisurato e vincente della sua genialità intellettuale.

Nell’evolversi del personaggio hanno parte determinante due referenti, Lou Salomè e Paul Rée. Tenuto conto dei mutamenti di costume – il loro rapporto fu allora considerato singolare: un triangolo di amici che vogliono condividere alla pari, al di là del sesso, la passione per lo studio;  

Lou Salomé è un’interprete sensibile delle riflessioni più profonde di Nietzsche. L’intesa fra i due in un’epoca in cui le donne sono confinate all’ambito familiare, è perfetta. Ma Lou intende realizzarsi attraverso lo studio in una sorta di paritaria collaborazione non sbilanciata da rapporti sessuali. Il progetto è assecondato da Paul Rée, scrittore di vivace personalità, il cui amore rimane segreto per non contrastare la volontà dell’amica. I pregiudizi dell’epoca però, la stessa moralità borghese che Nietzsche combatte, e la reiterata volontà del filosofo di convincere Lou ad essere sua moglie, vanificano il progetto

Personaggio grandioso nella sofferenza e nella creazione intellettuale, Nietzsche si ritrae dal sogno di una vita in cui trovino spazio i sentimenti e prosegue nel cammino che giunge fino a noi, fra alterne fasi di lucidità e disperazione, dal felice momento di equilibrio della stesura dell’”Ecce homo” ai vaneggiamenti confortati dalle piccole soddisfazioni quotidiane del soggiorno torinese, e pare sprofondare in una follia che forse è un’intuizione delle potenzialità che può avere l’essere umano, di essere tutto e niente.

Maricla Boggio 
INFO E PRENOTAZIONE: 066872690 – 3889246033 

 

Condividi i nostri articoli sui tuoi social

You may also read!

“BARRY LYNDON” AL TEATRO TOR BELLA MONACA di Roma

    AL TEATRO TOR BELLA MONACA DAL 16 AL 18 NOVEMBRE “BARRY LYNDON” Il creatore di sogni liberamente tratto dal romanzo di William Makepeace Thackeray,

Read More...

Torna al Teatro Brancaccio di Roma, Aggiungi un posto a tavola

AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA   GIANLUCA GUIDI            - Don Silvestro EMY BERGAMO              - Consolazione MARCO SIMEOLI            - Sindaco Crispino PIERO

Read More...

Al Via la 5ª Ed. di “FestivalMente FM – Onde Cerebrali – THE ART OF MIXING” – Omaggio alle DONNE

Cultura e Arte a Roma: Al Via la 5ª Ed. di “FestivalMente FM – Onde Cerebrali - THE ART OF MIXING” – Omaggio alle

Read More...

Mobile Sliding Menu