Informativa sui Cookie

Francesco Arienzo allo Spazio Diamante con “Disagistica Contemporanea”

In Recensioni
mde

Occhi azzurri, magnetici, sguardo attento, ma timidamente nascosto dai suoi atteggiamenti ansiosi e introversi. Francesco Arienzo si presenta così di fronte al pubblico di Roma che è venuto ad assistere al suo spettacolo “Disagistica Contemporanea”, allo Spazio Diamante di Roma.

Dopo il successo ottenuto in TV con il Italian’s Got Talent, arriva nei teatri italiani il secondo classificato della stagione 2017, Francesco Arienzo che, con tutta tranquillità, parte proprio dalla sua esperienza televisiva e dal suo “non successo” per raccontare se stesso e i suoi disagi.

Come nelle migliori Stand-up comedian Roberto Fei, altro talento comico, presenta il monologo di Arienzo e per lui ci sono subito applausi.

Francesco è un talento naturale. Attraverso il suo modo di essere emana quella vena comica che aiuta a comprendere le difficoltà di una persona normale e chissà, anche a superarle. Timido, riservato, sul palco diventa un leone, giocando con i suoi limiti e le sue paure. Sta forse proprio in questo suo modo particolare di fare comicità il successo del giovane napoletano, trapiantato a Roma e con tanta voglia di sorridere e far ridere.

I suoi equilibri si mantengono su una stabilità che è naturale, i suoi argomenti sono classici, normali, ma nei suoi testi e nei suoi modi, diventano spunti di riflessione e momenti di divertimento. Scherza con se stesso, con il pubblico, con presenti e assenti, ma resta sempre fermo sull’obiettivo, anche quando sembra che lo abbia perso. Unici i suoi tempi comici, con le giuste attese, le battute esibite nei momenti adatti, i toni adeguati.

I suoi spettacoli sono divertimento puro e un crescendo incredibile di comicità e il pubblico, accolto dalla sua semplicità, non si stanca di seguirlo. Asso del divertimento, immenso e unico, questo è Francesco Arienzo.

Con lui, prima dello spettacolo, abbiamo scambiato anche qualche battuta. Clicca qui per ascoltare la breve intervista a Francesco Arienzo.

You may also read!

Recensione: Yukonstyle al Teatro Studio Uno

Foto Raffaella Monti Al Teatro Studio Uno di Roma, è andato in scena “Yukonstyle”, spettacolo scritto

Read More...

“Art will never die” alla Galleria Nazionale di Roma

Art will never die. Una performance a cura di Elsa Agalbato e Fabio Sargentini alla Galleria Nazionale In occasione dei 60 anni della

Read More...

Ridere e combattere per le strade di Cuba al WeGIL di Roma

  Ridere e combattere per le strade di Cuba Stefano Disegni e Alfredo Macchi a WeGIL presentano Alegria Y Revolucion di Luciano Del

Read More...

Leave a reply:

Your email address will not be published.

tre + 4 =

Mobile Sliding Menu