Pubblicato il: 28 Gennaio 2018

Fondazione Sandretto Re Rebaudengo

In Eventi in Arte

Patrizia Sandretto Re Rebaudengo è la collezionista che nel 1995 guidò la nascita dell’omonima fondazione torinese d’arte contemporanea. Una pioniera che, mossa dal suo amore per l’arte contemporanea, ha creato un circuito per lo sviluppo e l’educazione a questa. Negli spazi della sua fondazione non troviamo infatti una semplice ‘casa delle opere’ bensì un luogo di educazione per il pubblico, e ancora più, un luogo dove viene resa visibile la dicotomia commissione e realizzazione di un’opera d’arte.

La fondazione infatti rivolge molta della sua attenzione alle ricerche di giovani artisti: dalle prime opere acquistate dalla fondatrice nel 1992 di artisti suoi coetanei come Damien Hirst e Anish Kapoor, fino ad oggi, dove la fondazione si concentra sulle ricerche di artisti tra i 25 e i 35 anni. Questi possono usufruire di finanziamenti messi a disposizione della fondazione per la creazione di opere da esporvi, lavori che successivamente potranno essere venduti, entrare a far parte della collezione Sandretto Re Rebaudengoo o restare semplicemente di proprietà dell’artista. Altrettanta attenzione è posta alla formazione di giovani curatori che annualmente hanno la possibilità di continuare qui la loro formazione, seguendo un percorso che li avvicinerà alla conoscenza di numerosissimi artisti italiani, fino alla realizzazione di una mostra all’interno degli spazi della fondazione stessa.

Con questa spinta innovativa e grintosa, Patrizia Sandretto Re Rebaudengo dà slancio e rende vitale il presente di tantissime figure: il giovane artista, il curatore, il gallerista, la committenza, senza lasciare in disparte figure come i suoi mediatori culturali, che all’interno degli spazi espositivi spiegano l’arte contemporanea ai visitatori, l’attività esilarante svolta dai suoi social media menager e i numerosi laboratori dove operatori esperti ‘vengono alle mani’ dando la possibilità di far provare la meraviglia del coinvolgimento delle opere d’arte anche a non udenti e non vedenti.

Se ti piacciono i nostri articoli e le nostre interviste, seguici anche sul nostro canale Youtube

Inoltre è per idea della stessa Patrizia Sandretto Re Rebaudengo che nasce il Comitato Fondazioni Italiane Arte Contemporanea, il vero interlocutore tra pubblico e privato che, senza scopi di lucro, persegue la medesima missione di sostegno alle giovani generazioni di artisti ed educazione del pubblico.

Tutto è studiato per l’avvicinamento all’arte e al suo sviluppo in un ambiente dinamico e multiculturale come appunto è l’arte contemporanea, tanto da rendere la fondazione famosa a livello internazionale. Non a caso oltre alla prima residenza nel palazzo nobiliare Re Rebaudengoa Guarene d’Alba, alla seconda realizzata ex novo nel quartiere Lancia di Torino dall’architetto Claudio Silvestrin, è prevista per il prossimo anno, l’inaugurazione di un nuovo centro per l’arte contemporanea Sandretto Re Rebaudengo al Matadero di Madrid, ulteriore dimostrazionedell’impegno per la diffusione dell’arte e l’ampiezza di vedute della sua fondatrice.

http://www.comitatofondazioni.it/il-comitato/

http://fsrr.org/info/

Condividi i nostri articoli sui tuoi social

You may also read!

Nel capoluogo partenopeo la rassegna Mamma Napoli

Rassegna Teatrale Mamma Napoli L’estate napoletana presenta la Rassegna Teatrale Mamma Napoli, presso il Complesso Monumentale del Chiostro di San

Read More...
Collateral Identity

A Trani la mostra Collateral Identity sull’identità

mettere ordine nel caos dell’identità Sabato 24 agosto sarà inaugurata a Trani, presso la saletta delle esposizioni di Palazzo Palmieri,

Read More...
teatro caesar

Assegnato il Premio Caesar alla carriera 2019

Premio Caesar alla carriera Sesto anno per il Premio Caesar alla carriera che viene assegnato ad artisti che si sono

Read More...

Mobile Sliding Menu

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Privacy –   Cookie policy

Alcuni contenuti o funzionalità qui non sono disponibili a causa delle tue preferenze sui cookie!

Per visualizzare questo contenuto o utilizzare questa funzionalità, si prega di abilitare i cookie: fai clic qui per aprire le tue preferenze sui cookie