Entusiasmante Forza venite gente, la storia di Francesco, a Roma

In Recensioni
Forza Venite Gente - Foto Sissi©
Forza Venite Gente – Foto Sissi©

Sarà perché è il musical più riproposto in Italia, sarà perché la storia che racconta è quella del santo più amato al mondo e dai giovani, San Francesco, sarà perché la musica e l’amore che traspare dal santo è rispecchiata attraverso le canzoni, ma “Forza venite gente” richiama sempre uno stuolo di spettatori tutti felici di poter assistere allo spettacolo. Poco importa se lo si è già visto, se si conoscono a memoria tutte le canzoni: il musical piace a giovani e meno giovani e attrae i giovanissimi.

Così non si resta stupiti quando, al teatro Marconi di Roma, le serate per il musical “Forza venite gente” sono tutte esaurite e in poco tempo. Certo, il teatro non è uno dei più grandi, il palco non è perfettamente attrezzato per far rivivere in toto lo spettacolo, ma con i giusti accorgimenti e la professionalità della compagnia e del teatro, il tutto appare naturale e perfetto.

Forza Venite Gente - Foto Sissi©
Forza Venite Gente – Foto Sissi©

Scritto da Michele Paulicelli e portato in scena la prima volta nel lontano 1981, conta ormai più di 3000 repliche, viene riproposto in una versione in edizione originale e interpretata da 20 artisti tra attori, ballerini e cantanti. È lo stesso Paulicelli che interpreta Francesco, ormai da più di 30 anni, insieme a lui alcuni degli interpreti storici, come Roberto Bartoletti (il lupo, il diavolo) a altri che, se non dalle prime repliche, fanno parte della compagnia da anni. Un cast consolidato che riesce a portare la bellezza del musical ovunque.

Oltre alla bellissima interpretazione degli attori storici della compagnia, che confermano sicuramente gli elogi già ricevuti in precedenza e un Paulicelli che sicuramente negli anni ha dato sempre più lustro alla sua interpretazione di San Francesco, lo spettacolo non ha eguali.

Se ti piacciono i nostri articoli e le nostre interviste, seguici anche sul nostro canale di Youtube

Forza venite gente - Foto Sissi©
Forza venite gente – Foto Sissi©

E proprio sulla bravura degli attori in scena, tra balli e canti, che vanno fatti i complimenti a questa compagnia, ringiovanita da un cast di tutto rispetto. Tra questi va ricordata la Cenciosa, interpretata da Rachele Giannini, fantastica nella sua interpretazione e mimica. Conquista il pubblico con la sua splendida interpretazione che lascia senza fiato. Ottima nell’utilizzare gesti e mimica, nel muoversi sul palco, in una parola: fantastica.

Forza venite gente - Foto Sissi©
Forza venite gente – Foto Sissi©

Fantastiche anche le voci delle donne presenti sul palco, Rosa Lemmo, Arianna Milano, che hanno incantato con voce e portamento all’interno dello spettacolo. Davvero un successo per loro.

E che dire di Roberto D’Alessandro nei panni di Pietro Bernardone? Il padre del santo poverello d’Assisi che porta sul palco tra il riso e il faceto, la cultura popolare, la massa che si scandalizza dinanzi alla semplicità, troppo semplice per essere compresa. I dialoghi che l’uomo porta sul palco fanno ridere, sorride, ma soprattutto riflettere e lui riesce a interpretare con magistrale semplicità l’essere umano che c’è in ognuno di noi.

Brave le giovani ballerine, le interpreti del sole e della luna, i fraticelli, frate Leone che anche senza parlare, cattura attenzione e plausi del pubblico, un gran caratterista. Un insieme che funziona e non poco. Traspare dallo spettacolo, inoltre, un affiatamento unico, che coinvolge e arriva al pubblico. Arriva quel qualcosa in più che rilascia amore e che non abbandona, nemmeno dopo il finale, che giunge, con semplicità, fino alla morte del santo.

Forza venite gente - Foto Sissi©
Forza venite gente – Foto Sissi©

Insomma, uno spettacolo magnifico che si lascia vedere con tranquillità, lasciando, alla fine, la nostalgia, perché è durato troppo poco e che il giorno dopo, ti porta a riascoltare le canzoni del musical, perché ti sono rimaste nella mente e le canticchi non solo sotto la doccia, ma anche passeggiando per la strada, rispolverando vecchi ricordi, mentre negli occhi ti restano le immagini dei quadri dello spettacolo, dei costumi, delle danze, dell’allegria che traspare dalla storia di Francesco.

Condividi i nostri articoli sui tuoi social

You may also read!

“BARRY LYNDON” AL TEATRO TOR BELLA MONACA di Roma

    AL TEATRO TOR BELLA MONACA DAL 16 AL 18 NOVEMBRE “BARRY LYNDON” Il creatore di sogni liberamente tratto dal romanzo di William Makepeace Thackeray,

Read More...

Torna al Teatro Brancaccio di Roma, Aggiungi un posto a tavola

AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA   GIANLUCA GUIDI            - Don Silvestro EMY BERGAMO              - Consolazione MARCO SIMEOLI            - Sindaco Crispino PIERO

Read More...

Al Via la 5ª Ed. di “FestivalMente FM – Onde Cerebrali – THE ART OF MIXING” – Omaggio alle DONNE

Cultura e Arte a Roma: Al Via la 5ª Ed. di “FestivalMente FM – Onde Cerebrali - THE ART OF MIXING” – Omaggio alle

Read More...

Mobile Sliding Menu