“E la chiamano estate” a Roma al Teatro Aurelio

In Eventi in Teatro

Sotto il cielo di Roma presenta E la chiamano estate, Cronaca impietosa di una strana villeggiatura libero adattamento in due atti della Trilogia della Villeggiatura di Carlo Goldoni, adattamento Carlo Munns, regia Pierpaolo Laconi e Lorenzo Benvenuti, con Pierpaolo Laconi, Lorenzo Benvenuti, Giuliana Macina, Antonio Gallo, Luigi De Luca, Andrea Puglisi, Gioia Ricci, Giulia Ramezzana, Stefano Ferrara, Paola Zu, al Teatro Aurelio di Largo San Pio V, 4 – Roma

dal 16 al 18 dicembre

ore 21.00 domenica ore 18.00

Se ti piacciono i nostri articoli e le nostre interviste, seguici anche sul nostro canale di Youtube

È in scena dal 16 al 18 dicembre al Teatro Aurelio di Roma E la chiamano estate – Cronaca impietosa di una strana villeggiatura. Si tratta di un libero adattamento di Carlo Munns in due atti della Trilogia della Villeggiatura di Carlo Goldoni. Sul palco Pierpaolo Laconi, Lorenzo Benvenuti, Giuliana Macina, Antonio Gallo Luigi De Luca, Andrea Puglisi, Gioia Ricci, Giulia Ramezzana, Stefano Ferrara, Paola Zu diretti da Pierpaolo Laconi e Lorenzo Benvenuti.

Le tre commedie che compongono la trilogia (Le smanie della villeggiatura, Le avventure della villeggiatura, Il ritorno dalla villeggiatura) furono scritte da Goldoni intorno nel 1760. Esse costituiscono un esempio di satira di costume, che appunta i suoi strali contro la superficiale moda del villeggiare, prendendosi gioco dei suoi aspetti più ridicoli e stravaganti. La villeggiatura, è un pretesto per fare a gara a chi sfoggia le dimore più sontuose, chi ha più ospiti, chi imbandisce le tavole più ricche, chi propone i giochi di società più rischiosi.
Una moda che spesso porta le famiglie inesorabilmente verso la bancarotta. In particolare, qui, sono nel mirino di Goldoni, due famiglie appartenenti alla media borghesia di Livorno, che sente l’attrazione del modello di vita dei nobili e dei ricchi, e dispone di due case di campagna sulle colline di Montenero, a pochi chilometri dalla città.

La versione presentata da Munns si presenta più snella e di più facile comprensione anche perché il lessico utilizzato nel Settecento da Goldoni è stato modernizzato. Anche le musiche scelte, così come il titolo dello spettacolo, fanno riferimento a grandi successi italiani degli anni Sessanta. Brani firmati da Bruno Martino, Gino Paoli, Mina, Ornella Vanoni e Fred Bongusto, fanno da cornice a quest’adattamento di due atti.

La Trilogia è una commedia di vite e amori “sbagliati”.

I personaggi, qui, sbagliano tutto: a vivere così, ma anche ad amare così, sembra dirci Goldoni. Si passa da un’euforia iniziale per le attese di felicità che la villeggiatura sembra promettere per entrare lentamente in un clima di malinconia per una felicità che non si potrà raggiungere. La soluzione finale è un dignitoso compromesso, al quale tutti, obtorto collo, devono aderire. Una soluzione che lascia uno strascico di cuori senza molta gioia, rassegnati o per convenienza, o per mantenere reputazione e onore, o anche per la volontà di non fare del male a chi non ne ha colpa. La storia che ne emerge è una realtà molto moderna con un sapore agrodolce, fatta di divertimento, riso, sorriso e amaro in bocca, di persone che cercano la loro felicità, ma che scendono inesorabilmente a compromessi.

E la chiamano estate
Cronaca impietosa di una strana villeggiatura
libero adattamento in due atti della Trilogia della Villeggiatura di Carlo Goldoni
Adattamento Testo, Carlo Munns
Regia, Pierpaolo Laconi e Lorenzo Benvenuti
Ensemble teatrale Sotto il cielo di Roma
(in ordine di apparizione)
Leonardo, amante di Giacinta, Pierpaolo Laconi
Paolino, cameriere di Leonardo, Lorenzo Benvenuti
Vittoria, sorella di Leonardo , Giuliana Macina
Ferdinando, cicisbeo scroccone, Antonio Gallo
Filippo, padre di Giacinta, Luigi De Luca
Guglielmo, amante di Giacinta, Andrea Puglisi
Giacinta, figlia di Filippo, Gioia Ricci
Brigida, cameriera di Giacinta, Giulia Ramezzana
Fulgenzio amico di Filippo, Stefano Ferrara
Sabina, zia di Giacinta, Paola Zu
Scenografie, Carlo Munns
Costumi, Christina Munns
Luci, Manuele Guarnacci

TEATRO AURELIO
Largo San Pio V, 4 – Roma
Biglietto unico € 12
mail: segreteria.sottoilcielodiroma@gmail.com
tel: 392 0020511
sito: www.sottoilcielodiroma.it
Facebook: E la chiamano estate https://www.facebook.com/goldoniforever

Condividi i nostri articoli sui tuoi social

You may also read!

CARA PROFESSORESSA e PRESTAZIONI STRAORDINARIE al Teatro dei Servi di Roma

  dal 26 al 28 novembre 2018 CARA PROFESSORESSA   scritto da Ljudmila Razumovskaja traduzione Valerio Piccolo adattamento Francesca Zanni   con Giovanna Centamore, Giovanni Nasta, Valerio Ribeca, Giuseppe Vancheri, Francesca Verrelli regia Andrea

Read More...

Uomini che non odiano le donne al Teatro Storchi di Modena

Domenica 25 novembre, ore 17.00 Teatro Storchi Largo Garibaldi, 15 - Modena     Uomini che non odiano le donne un’idea Loredana Lipperini con

Read More...

Tour Music Fest – The European Music Contest a Roma

La nuova musica europea si incontra a Roma con Tour Music Fest – The European Music Contest il più grande concorso europeo

Read More...

Mobile Sliding Menu