Chiedi chi era Francesco al Cantiere Oberdan di Spoleto

In Eventi in Teatro

Lunedì 10 – Martedì 11 luglio – ore 21,30

CHIEDI CHI ERA FRANCESCO

Se ti piacciono i nostri articoli e le nostre interviste, seguici anche sul nostro canale di Youtube

uno spettacolo di Andrea Adriatico
drammaturgia di Grazia Verasani
con Olga Durano, Francesca Mazza, Gianluca Enria, Leonardo Bianconi
scene e costumi di Andrea Barberini
cura scenotecnica Francesco Bonati, Michele Casale, Carlo Del Grosso, Giovanni Magaglio, Giovanni Santecchia, Carlo Strata
cura organizzativa di Saverio Peschechera, Alberto Sarti
grazie a Stefano Casi, Franca Menneas, Beppe Ramina, Enrico Scuro
una produzione Teatri di Vita
con il sostegno di Comune di Bologna, Regione Emilia-Romagna, Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo

Cantiere Oberdan 
Piazza San Gabriele Dell’Addolorata, Via dei Gesuiti  
Spoleto (PG) 

Biglietti € 15,00

In arrivo a Spoleto, nell’ambito della rassegna organizzata da LA MAMA e inserita nel 60esimo festival di Spoleto, uno spettacolo che affronta il movimento del 77 nel suo 40esimo anniversario, attraverso il racconto di una delle pagine più violente, interrogandosi sulla memoria. Chiedi chi era Francesco, in programma il 10 e 11 luglio al Cantiere Oberdan ripercorre la storia di Francesco Lorusso, studente e militante di Lotta Continua, che fu ucciso a Bologna l’11 marzo 1977, durante una manifestazione, da un colpo d’arma da fuoco sparato accidentamente da un carabiniere che fu successivamente prosciolto. L’evento rappresentò l’apice tragico della stagione del Movimento del ’77 e l’inizio di una guerriglia che mise a ferro e fuoco Bologna: ad interrogarsi sulla memoria di Francesco lo studente, il militante, la vittima, l’eroe, e perfino il nome su una lapide è ora il regista Andrea Adriatico che insieme alla drammaturga Grazia Verasani, ha messo in piedi uno spettacolo evocativo che, prodotto da Teatri di Vita, vede la partecipazione degli attori  Olga Durano, Francesca Mazza, Gianluca Enria e Leonardo Bianconi.
C’è il bisogno di andare oltre le parole sulla lapide di via Mascarella – afferma Adriatico – il bisogno di ricordare e comprendere dalla prospettiva odierna un evento traumatico per la città e per l’Italia, il bisogno di aprire un confronto con la stagione complessa e contradditoria del Movimento del ’77, il bisogno di raccontare la storia di un ragazzo che a 25 anni, con la sua morte, è diventato suo malgrado l’icona di un’epoca.
Lo spettacolo, attualmente in tour nazionale, andrà in scena alle ore 21,30.
  
Infoline:   +39 393 9166042 – lamamaumbria@hotmail.com 
 
La MaMa Umbria International, residenza artistica e centro studi internazionale è attiva nel territorio dal 1990, anno in cui fu fondata da Ellen Stewart, già fondatrice e direttrice artistica del Teatro La MaMa E.T.C. di New York. 
La MaMa Umbria è da sempre impegnata nella promozione di scambi e collaborazioni tra singoli artisti e gruppi di varie nazionalità e provenienze. Nel corso di quasi 27 anni di attività, La MaMa Umbria ha presentato e organizzato moltissimi eventi culturali: numerosi spettacoli di teatro e danza, concerti, mostre, conferenze, corsi e Festival.  
Negli ultimi 20 anni una delle attività principali è la realizzazione di corsi e Master di alta formazione, con il Symposio per Registi, e il corso per scrittori e drammaturghi, coinvolgendo docenti e artisti di fama e caratura internazionale, Diversi gruppi hanno usufruito delle strutture de La MaMa Umbria per svolgere dei periodi di residenza artistica, mirati alla preparazione di nuovi progetti artistici.  
Negli ultimi 10 anni, ha avviato una collaborazione con il Festival dei 2Mondi per la realizzazione de“La MaMa Spoleto Open”, un evento speciale inserito all’interno del cartellone del Festival di Spoleto, presentando sia i risultati delle Residenze artistiche, sia progetti internazionali, con l’obiettivo di coinvolgere la comunità locale e dare visibilità a realtà emergenti nel panorama artistico internazionale. 
Dal 2015 La MaMa Umbria è riconosciuta come Residenza artistica nazionale tramite l’art. 45 promossa e finanziata dal MiBACT (Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo) e dalla Regione Umbria 
La MaMa Umbria è membro fondatore del Centro Italiano ITI – International Theatre Institute, (organismo dell’UNESCO) e del network europeo PAIRS, Performing Arts in Residence, e membro del network Res Artist. 
 
La MaMa Umbria International 
Loc. Santa Maria Reggiana 7/8 
06049 Spoleto (PG)
www.lamamaumbria.org
www.lamamaspoletopen.net 
lamamaumbria@gmail.com 

Condividi i nostri articoli sui tuoi social

You may also read!

CARA PROFESSORESSA e PRESTAZIONI STRAORDINARIE al Teatro dei Servi di Roma

  dal 26 al 28 novembre 2018 CARA PROFESSORESSA   scritto da Ljudmila Razumovskaja traduzione Valerio Piccolo adattamento Francesca Zanni   con Giovanna Centamore, Giovanni Nasta, Valerio Ribeca, Giuseppe Vancheri, Francesca Verrelli regia Andrea

Read More...

Uomini che non odiano le donne al Teatro Storchi di Modena

Domenica 25 novembre, ore 17.00 Teatro Storchi Largo Garibaldi, 15 - Modena     Uomini che non odiano le donne un’idea Loredana Lipperini con

Read More...

Tour Music Fest – The European Music Contest a Roma

La nuova musica europea si incontra a Roma con Tour Music Fest – The European Music Contest il più grande concorso europeo

Read More...

Mobile Sliding Menu