Al Teatro Massimo di Roma la finale del Tour Music Fest 2018

In Recensioni

Si è svolta al Teatro Massimo di Roma la finale del Tour Music Fest 2018. La serata aperta da Gianluca Musso pone l’accento sul significato più vero e profondo della musica: l’unione dei popoli dove non vige la regola delle bandiere.

A presentare la serata divisa in due tempi il conduttore Pierpaolo, la gara vede in sfida tra loro 3-4 finalisti, ognuno per la propria categoria, e così per la categoria Junior Singer: troviamo Leo Cabid con “Jealous”, Mati con “All the world is music” e Miriana D’Albore con “Show must go on” quest’ultima si aggiudica il premio TMF MUSIC CAMP.

Per la categoria cantautori troviamo in finale Chiara Francesca Belletti con “Apatica”, Valentina Bagni con “Famelica” voce che già dalle prime note si riconosce calda ed emozionante e il cui testo non appare per niente banale tanto da vincere il Berklee Summer Program.

Se ti piacciono i nostri articoli e le nostre interviste, seguici anche sul nostro canale Youtube

E infine Niko Albano già premiato al Premio Mia Martini con il secondo posto, dalla voce fresca ma con quel tanto di graffiato che gli dona grande corposità con “Non serve domani”.

Tra gli interpreti non passa inosservato per la grande interpretazione Sebastiano Mocci con “Nothing Compares To You” che si aggiudica come Miglior interprete la TMF MUSIC INTENSIVE e una borsa di studio al C.E.T, vanno menzionati per tecnica e vocalità anche Beky con “Never Enough” e Gaia Beatrice Maestrelli con “La cura” la quale ne fa un riarrangiamento peraltro molto particolare.

Si esibiscono inoltre i tre rapper Denny Loe con “L’onda”, Marzano con “24 carati” e AM con “Piove” che si aggiudica premio al Miglior rapper, la Licenza Ableton e il premio The Loft m2o.

Non manca il momento teatrale con Pierpaolo Laconi che recita il testo di “Ostaggi“, brano scritto da Titta (Letizia Tassi) che vince il premio come Miglior autrice per mano di Mogol e del performer Luca Voccia che vince il premio come Musical Performer. Anche l’Original Band Tribunale Obhal si aggiudica un premio ovvero un tour internazionale del valore di 15mila euro.
Anche il resto d’Europa arriva al Tour Music Fest, così tra ospiti e premi si arriva alle ultime battute che vedono sul podio europeo per la categoria Junior Singer Europe Miriana D’Albore con TMF MUSIC INTENSIVE, Jason Camello e Bonnie Hayes consegnano il premio al Miglior interprete Europe Ruben Alcalà Arguelles che vince il Berklee Summer Program, mentre per il Miglior cantautore Europe troviamo sul podio Siria che vince una produzione Mad Records e distribuzione Sony, infine per l’Artist of the year ad AM vanno 10mila euro per Sponsor for Artist.
La serata si conclude con le parole emozionate di Bonnie HayesÈ una serata di grande ispirazione. È importante per noi celebrare ed onorare gli artisti emergenti. È la nostra missione“.

Condividi i nostri articoli sui tuoi social

You may also read!

Recensione: Le notti bianche regia di Francesco Giuffrè

Il Teatro Ghione porta in scena “Le notti bianche” di Fëdor Dostoevskij, con Giorgio Marchesi, Camilla Diana con adattamento

Read More...

Recensione: NOTE DI CIOCCOLATA di Paolo Triestino e Giovanni Baglioni

Andrà in scena fino a domenica 17 Febbraio al Teatro Flaiano "Note di cioccolato", uno spettacolo che intrattiene: il tema

Read More...

CALL CENTER 3.0 al TEATRO DEI SERVI di Roma

                   MAURO ATTURO                         NICOLA CANONICO                per Problem Solving           &            per Good Mood Presentano CALL CENTER 3.0 Scritto e diretto da Roberto D’Alessandro   Con Franco

Read More...

Mobile Sliding Menu